Aumento bollette della luce: vi spieghiamo il motivo



Ormai le bollette energetiche sono sempre più care e molto spesso ci si chiede come mai sono aumentate vertiginosamente. La risposta che viene data è che il prezzo del gas per produrre energia elettrica è aumentato ed è la risposta giusta, ma cosa si nasconde nel mezzo? Perchè il fatto che il prezzo del gas è aumentato ha inciso in generale sui costi dell'energia? Ecco la risposta.


Il sistema di prezzo marginale è il modello su cui si basa il prezzo dell'energia. Sul Mercato ci sono l'Offerta, rappresentata da chi produce energia, ossia dalle aziende che a partire da fonti di energia producono energia elettrica (ad esempio il solare, l'eolico, il carbone, l'idroelettico, il petrolio, il nucleare e il gas), e la Domanda, rappresentata semplicemente dai consumatori. Tra Offerta e Domanda c'è un organo che in qualche modo le monitora e le unisce, ad esempio nel Regno Unito c'è Ofgem e in Italia c'è il GME, e che fissa un prezzo dell'energia elettrica.



Per semplificare e far comprendere meglio come l'organo regolatore fissa il prezzo immaginiamo la seguente situazione: i produttori di energia il giorno prima dichiarano quanta elettricità potrebbero produrre per il giorno dopo e a che prezzo potrebbero venderla sul Mercato, indipendentemente dalla fonte dalla quale viene prodotta. L'organo, che ha le stime di quanta energia serve, inizia a raccogliere l'elettricità dei produttori e lo fa cominciando da quelle aziende produttrici che hanno dichiarato il prezzo più basso, fino a saturare il fabbisogno, quindi la Domanda, facendo entrare in produzione quelle centrali che producono elettricità a prezzi sempre più crescenti. L'ultima fetta della Domanda viene coperta con i prezzi più alti, quindi legati al gas. Il punto centrale della situazione è che in Europa il prezzo dell'energia elettrica viene fatto in base al prezzo dell'ultima offerta accettata, detta marginale, che è la più alta. Questo significa che tutti i produttori vengono pagati in base al prezzo dell'ultima offerta, che in questo momento storico è inevitabilmente quello del gas.


Nel concreto le centrali che attualmente hanno costi di produzione più alti sono le centrali termoelettriche a gas, materia prima che ha visto un aumento vertiginoso dei prezzi negli ultimi mesi, mentre quelle che hanno costi più bassi sono le centrali ad energia rinnovabile, dato che non devono acquistare l'energia primaria per produrre energia elettrica. Quindi chi produce energia elettrica da fonti non rinnovabili si ritrova a fare i conti sia con i costi di gestione, sia con i costi della materia prima.


Facciamo un esempio ancora più concreto: il produttore X che offre inizialmente l'energia a 50 sterline per MWh (Megawattora), alla fine venderà questa energia al prezzo dell'ultimo produttore Y che ha venduto l'energia a 500 sterline per MWh. Così le bollette aumentano anche per questo motivo, proprio a causa del sistema di prezzo marginale.


Questo modello di mercato uniforma il prezzo dell'energia elettrica ed era stato applicato negli anni passati per incentivare gli investimenti sulle fonti rinnovabili, le quali non dovevano essere penalizzate dalla produzione a basso costo di energia a partire da combustibili fossili. Chiaramente ad oggi, con un prezzo del gas alle stelle, il sistema ne risente e la situazione si è ribaltata e complicata.


ENGLISH VERSION


INCREASE IN ELECTRICITY BILLS: WE EXPLAIN WHY


Energy bills are increasingly expensive and very often we wonder why they have increased dramatically. The answer is that the price of gas to produce electricity has increased and it is the right answer, but what is hidden in the middle? Why has the fact that the price of gas has risen generally affected energy costs? Here’s the answer.


The system marginal price (SMP) is the model on which the price of energy is based. On the Market there are the Supply, represented by those who produce energy, by the companies that produce electricity from sources of energy (for example solar, wind, coal, hydroelectric, oil, nuclear and gas) and the Demand, represented simply by consumers. Between Supply and Demand there is an authority that somehow monitors and unites them, for example in the United Kingdom there is Ofgem and in Italy there is GME, and that sets a price of electricity.


To simplify and make it easier to understand how the regulator sets the price, let’s imagine the following situation: the energy producers the day before declare how much electricity they could produce for the next day and at what price they could sell it on the Market, regardless of the source from which it is produced. The authority, which has estimates of how much energy it needs, begins to collect the electricity of producers, and it does it starting from those producers who have declared the lowest price, up to saturate the needs, the Demand, by making those power plants that produce electricity at ever-increasing prices, enter into production. The last slice of Demand is covered with the highest prices, therefore linked to gas. The central point of the situation is that in Europe the price of electricity is made according to the price of the last accepted offer, called marginal, which is the highest. This means that all producers are paid according to the price of the last offer, which in this historical moment is inevitably the one of gas.


In concrete terms, the plants that currently have the highest production costs are gas thermal power plants, gas that is a raw material that has seen prices soar in recent months, while those that have the lowest costs are renewable energy plants, since they do not have to buy primary energy to produce electricity. Therefore, those who produce electricity from non-renewable sources find themselves facing both operating costs and raw material costs.


Let’s take an even more concrete example: the producer X who initially offers the energy at 50 pounds per MWh (megawatt-hour), will eventually sell this energy at the price of the last producer Y who sold the energy at 500 pounds per MWh. So the bills also increase for this reason, precisely because of the SMP.


This market model standardizes the price of electricity and had been applied in past years to encourage investment in renewable sources, which should not be penalized by the low-cost production of energy from fossil fuels. Clearly, to date, with gas prices skyrocketing, the system is suffering and the situation has been reversed and complicated.


 


3 views0 comments