top of page

Brexit: Sadiq Khan propone un riavvicinamento con l'UE



Sadiq Khan, il Sindaco laburista di Londra, in alcune dichiarazioni si è scagliato contro la Brexit e i suoi effetti. È la prima volta che una figura di spicco riapre un dibattito che sembrava chiuso.


Secondo il Sindaco della City la Brexit non è sostenibile, a causa dei contraccolpi che il Paese ha subito, che si sommano al contesto globale particolare nel quale viviamo. Khan ha deciso di dare voce ad un malcontento abbastanza diffuso in questi tempi di crisi a Londra, città notoriamente anti-Brexit. Le sue dichiarazioni vanno in contrasto con l'atteggiamento del Labour Party, fatto di estrema cautela per un tema così delicato. Lo stesso leader del Partito Sir Keir Starmer, non molto tempo fa, ha sottolineato che non ha intenzione di riaprire un dibattito già chiuso, per evitare le divisioni del passato. Piuttosto si è limitato a promettere migliori rapporti con l'Unione Europea in caso dovesse diventare Primo Ministro.


Khan, invece, parlando al suo elettorato di riferimento, quello della Capitale, durante un intervento pubblico, ha preso di mira il Conservative Party, accusandolo di aver danneggiato enormemente il Regno Unito. La sua proposta, senza mezzi termini, è quella di una riadesione al mercato UE e all'unione doganale dall'esterno. Ha dichiarato che dopo due anni di negazione ci si deve confrontare con la verità, ossia che la Brexit non funziona, che ha indebolito l'Economia e che ha lacerato l'unione tra le Nazioni del Paese. La soluzione secondo il Sindaco è ripristinare un allineamento con l'Europa, mettendo da parte lo spirito dell'hard Brexit.


ENGLISH VERSION


BREXIT: SADIQ KHAN PROPOSES RAPPROCHEMENT WITH EU


Sadiq Khan, the Labour Mayor of London, has lashed out at Brexit and its effects in some statements. It is the first time that a prominent figure reopens a debate that seemed closed.


According to the Mayor of the City, Brexit is not sustainable, because of the repercussions that the Country has suffered, which are added to the particular global context in which we live. Khan has decided to voice a fairly widespread discontent in these times of crisis in London, a City notoriously anti-Brexit. His statements run counter to the attitude of the Labour Party, which is extremely cautious on such a sensitive issue. Party leader Sir Keir Starmer himself, not so long ago, stressed that he did not intend to reopen an already closed debate to avoid the divisions of the past. Instead, he simply promised better relations with the European Union if he were to become Prime Minister.


Khan, however, speaking to his target electorate, that of the Capital, during a public intervention, targeted the Conservative Party, accusing it of having greatly harmed the United Kingdom. His proposal, in no uncertain terms, is to readmit the EU market and the customs union from outside. He said that after two years of denial we must confront the truth, namely that Brexit does not work, that it has weakened the Economy and that it has torn the union between the Nations of the Country. The solution according to the Mayor is to restore alignment with Europe, putting aside the spirit of hard Brexit.



 


21 views0 comments
bottom of page