CIRCOSCRIZIONE EUROPA: Ecco gli eletti rappresentanti degli italiani all'estero


Le votazioni si sono concluse e la circoscrizione estero Europa ha i suoi rappresentanti. A Senato ha trionfato Andrea Crisanti con 35.962 voti, candidato illustre del PD, battendo il suo diretto concorrente Luigi Billè. Alla Camera dei deputati vengono eletti rispettivamente Toni Ricciardi (PD) con 22.942 voti, Simone Billi (Lega) con 13.401 voti e Federica Onori (M5S) con 8.345 voti.


ANDREA CRISANTI

“Sono nato a Roma il 14 settembre 1964. Mi sono Laureato in medicina e chirurgia all’Università La Sapienza di Roma con 110 e lode, dove ho lavorato per diversi anni come professore universitario. Ho insegnato parassitologia molecolare all’Imperial College di Londra, in Inghilterra. In seguito tornato in Italia, ho continuato ad insegnare. Lavoro come professore ordinario di microbiologia all’Università degli Studi di Padova e sono inoltre direttore del centro di genomica funzionale dell’Università degli Studi di Perugia e presidente del gruppo scientifico del programma Marie Curie dell’Unione Europea. Ho una moglie di nome Nicoletta, con la quale ho avuto un figlio, Giulio. Sono onoratissimo di essere stato candidato dal Partito democratico.

Ci sono due cose sulle quali vorrei lavorare fin da subito e che sono influenzate anche dalla mia esperienza all’estero. La prima è cercare un accordo bipartisan per risolvere alcuni dei problemi degli italiani all’estero. Si tratta di problemi di vita quotidiana, dalla richiesta di certificazioni, alle questioni fiscali, che possono sembrare secondarie ma che di fatto rendono i nostri concittadini che vivono all’estero cittadini di serie B. Su questi temi, che io considero di natura quasi “sindacale”, penso si possa facilmente trovare una convergenza bipartisan. La seconda cosa che mi piacerebbe fare, da educatore e ricercatore quale sono è promuovere la mobilità dei talenti in Europa. Non parlo del cosiddetto “rientro dei cervelli” perché a me interessa anche la capacità dell’Italia di attirare stranieri, cosa che oggi non accade. Per farlo, oltre a eliminare alcune barriere come la mancata equipollenza dei titoli, vorrei creare un fondo per favorire la mobilità dei ricercatori in Europa.”


TONI RICCIARDI

“Ho 44 anni, sono uno storico delle migrazioni presso l’Università di Ginevra e da quasi trent’anni coltivo la passione per la politica attiva e l’impegno civile. Vivo e lavoro a Ginevra e sono cittadino svizzero e italiano. Le mie origini sono irpine. Vengo da una parte d’Italia nota per la più grande catastrofe della storia repubblicana, il terremoto del 1980. Il mio vissuto personale, il mio percorso professionale e politico sono strettamente collegati tra loro. La mia storia mi ha spinto verso la professione di storico delle migrazioni e il mio impegno politico è stato sempre all’insegna della concretezza. La mia candidatura è mossa dalla convinzione di avere gli strumenti per saper interpretare le esigenze di una comunità italiana all’estero sempre più frammentata, fatta di innumerevoli sfumature e complessità. Una comunità che si confronta con problemi complessi, a cui servono soluzioni articolate e non semplificate. Il mio programma parte da idee chiare per arrivare alle risposte che cerchiamo. Sono risposte rivolte agli oltre sei milioni di persone che hanno scelto di studiare, lavorare, fare ricerca, crescere una famiglia lontano dall’Italia. Questa immensa comunità che cresce ogni anno, senza sosta, è composta da sei milioni di progetti di vita, di persone, di volti. Tutelare ognuno di questi progetti è una grande responsabilità: significa tutelare il loro futuro, il loro benessere e la loro libertà. È necessario ascoltare e tutelare questa comunità agendo con equità tra generi, garantendo diritti, offrendo opportunità, costruendo le basi per una mobilità sostenibile e circolare. Soprattutto offrire la libertà di restare o di ripartire.”


SIMONE BILLI

“Sono nato l’11 febbraio 1976 a Firenze dove, dopo la maturità scientifica, mi sono laureato in ingegneria industriale. Successivamente mi sono specializzato in diritto industriale europeo ed internazionale all’Università Robert Schuman di Strasburgo e in patent litigation al Politecnico di Milano. Ho conseguito i titoli di European Patent Attorney, European Patent Litigator, Consulente Italiano in Brevetti e Consulente per il design industriale. Dopo la laurea in ingegneria, ho iniziato a lavorare in un prestigioso studio legale fiorentino di proprietà industriale e, successivamente, come manager presso una multinazionale di Firenze nel settore dell’energia. Nel 2012 mi sono trasferito per lavoro a Zurigo, in una multinazionale franco-svizzera, sempre nel settore dell’energia. Coltivo la passione per la politica fin da ragazzo, sono stato nel movimento giovanile cittadino a Firenze e poi responsabile organizzazione dello stesso. Quando, nel 2012 mi sono trasferito a Zurigo, ho continuato la mia attività associazionistica, che mi ha portato ad essere vice-presidente dell’AVIS di Baden, responsabile comunicazione della Dante Alighieri ed ho collaborato con diverse associazioni regionali di emigrati italiani in territorio elvetico. Nel 2018 sono risultato l’unico eletto per il Centro Destra nella Circoscrizione Estero-Europa con 14.355 preferenze, da allora mi dedico a tempo pieno all’attività sul territorio con coraggio e passione.”


ONORI FEDERICA

Sono Dottore in Statistica con oltre 6 anni di esperienza lavorativa nella modellazione dei dati e nell'analisi quantitativa in organizzazioni internazionali come la Commissione Europea, Gruppo Banca Mondiale, UNFAO e istituzioni di ricerca come l’Università Sapienza di Roma, Università Roma Tre, e l’Università Tecnica di Monaco.

Attualmente lavoro come Statistical Assistant presso la Commissione Europea (DG TRADE.A3, Chief Economist, Trade Analysis and Evaluation).

Sono propositiva e orientata alla soluzione, sto ampliando le mie conoscenze e competenze anche in ambito Economico.

Il Titolo della mia tesi di dottorato è stata: "Statistiche ufficiali e obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs): strumenti statistici per la gestione della complessità e della comparabilità tra paesi”.

 


375 views0 comments