Coppia italiana esclusa dall’autogrill: "Covid Pass inglese non riconosciuto"



Il Governo Italiano nei giorni scorsi aveva formalmente riconosciuto la validità dell'NHS Covid Pass, tuttavia alcune testimonianze mostrano che il sistema informatico, utilizzato per scansionare i QR-code, non accetta sempre la certificazione del Regno Unito.


La testimonianza che ci giunge è quella di Amedeo Goria, residente di Londra di 35 anni, che, in vacanza in Italia da metà Luglio assieme alla sua compagna, ha riferito che il suo Pass non viene letto dal sistema italiano. Il primo episodio è accaduto il 6 Agosto nel mentre la coppia si trovava in un Autogrill nei pressi di Piacenza: l'NHS Covid Pass regolarmente scaricato non è stato accettato dal sistema operativo nel momento in cui il gestore ha tentato di scansionarlo. La coppia è stata vittima di un altro episodio che è capitato questa volta in Veneto: chiedendo ad un'albergatrice di scansionare il Pass si sono ritrovati di fronte allo stesso problema.


Si è trovata nella stessa situazione Alessia Pirolo, di 39 anni, dal 2015 a Londra. La donna ha riferito che mentre si trovata a pranzo all'aperto in un ristorante di Venezia ha chiesto per sicurezza di scansionare il Pass, ma il sistema non l’ha proprio accettato.


Sono molte le perplessità per questo riconoscimento formalmente valido, ma praticamente a tratti non funzionante, maggiormente viste le numerose rassicurazioni del Ministro della Salute Roberto Speranza, che aveva deciso di rendere effettiva la validità in Italia dell'NHS Covid Pass a partire dal 29 Luglio.

66 views0 comments