Covid: arrivata la variante Kappa in Italia. Aumentano anche i casi Delta


L'ISS, in un report redatto con il ministero della Salute sui dati del monitoraggio relativi al periodo 21-27 giugno, ha comunicato l'aumento dei contagi in Italia provocati dalle varianti Delta e Kappa del coronavirus: "Sebbene in assoluto i nuovi casi siano in diminuzione, la proporzione di casi di infezione da virus Sars-Cov-2 causati da varianti Delta e Kappa è in aumento in Italia. La maggior parte di questi casi è attribuibile a focolai circoscritti riportati in varie parti del Paese".


La variante Kappa, o B.1.617.1, è uno dei sottotipi della variante indiana, oggi nota come Delta.

Le differenze sono poche, tuttavia al momento si hanno meno informazioni sulla variante Kappa, ed attualmente non è considerata tra le varianti 'di preoccupazione' come la Delta, ma solo 'di interesse'.


"Poiché la variante Delta sta portando ad un aumento dei casi anche in Paesi con alta copertura vaccinale, è opportuno realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi. È necessario raggiungere un'elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti emergenti con maggior trasmissibilità. Sulla base dei dati e delle previsioni Ecdc, della presenza di focolai causati dalla variante virale Delta in Italia e delle attuali coperture vaccinali, è opportuno mantenere elevata l’attenzione, così come applicare e rispettare le misure necessarie per evitare un aumento della circolazione virale".

417 views0 comments