Covid, Johnson: “Costretti a passare al piano B”


La variante Omicron preoccupa la Gran Bretagna ed il premier Boris Johnson ha deciso di reintrodurre alcune misure ristrettive nel tentativo di limitare la diffusione del virus.


Il Primo Ministro inglese ha affermato che la nuova variante "si sta diffondendo molto più velocemente" rispetto alla variante Delta e che i casi di Omicron potrebbero raddoppiare ogni due o tre giorni.


Il segretario della salute Sajid Javid ha comunicato che sono stati confermati 568 casi di Omicron, tuttavia il numero attuale stimato è "probabilmente più vicino a 10.000".


È da poco stato reintrodotto in Inghilterra l’obbligo di mascherina sui mezzi di trasporto e all’interno dei negozi, tuttavia in conferenza stampa il primo ministro ha annunciato un ulteriore aumento delle misure restrittive:


  • da venerdì mascherine obbligatorie in tutti gli ambienti interni, esclusi pub, bar e palestre

  • da lunedì consigliato il lavoro da casa ad eccezione dei lavoratori chiave

  • da mercoledì Covid pass per accedere ai luoghi affollati al chiuso con più di 500 persone o per grandi raduni all'aperto come gli eventi sportivi


Il primo ministro ha tuttavia aggiunto: "Non penso che possiamo andare avanti indefinitamente con restrizioni sullo stile di vita delle persone solo perché un numero sostanziale di persone non è stato vaccinato. Dobbiamo avere una conversazione nazionale sulla via da seguire".


A due settimane dalla scoperta di contagi nati dalla variante Omicron, scoperta in Sudafrica, la comunità scientifica ha affermato di non avere ancora dati sufficienti. Al momento l’OMS ha affermato che la nuova variante sembrerebbe provocare sintomi "più lievi rispetto alla Delta" e non sono stati riscontrati casi che dimostrerebbero l’inefficacia degli attuali vaccini.

Tuttavia Omicron si sta diffondendo rapidamente ed al momento sarebbe già stata individuata in almeno 57 Paesi, 21 dei quali in Europa.

694 views0 comments