Covid: L'Inghilterra torna al Piano A. Ecco cosa c'è da sapere


Le misure del piano B saranno rimosse, questo grazie anche al fatto che milioni di persone hanno ricevuto il booster, che offre una forte protezione contro Omicron


Da oggi (giovedì 20 gennaio): Le mascherine per il viso non saranno più consigliate nelle aule sia per il personale che per gli alunni.


Da giovedì 27 gennaio: Il covid pass non sarà più obbligatorio per accedere a grandi eventi e teatri, ma potrà essere utilizzato su base volontaria come avveniva prima dell'introduzione del piano B.


Le mascherine non sono più richieste in nessun contesto. Le linee guida sulla salute pubblica rimarranno in vigore, suggerendo che le persone dovrebbero continuare a indossare una copertura per il viso in spazi affollati e chiusi, dove si potrebbe entrare in contatto con altre persone.


Il Dipartimento per l'Istruzione rimuoverà le linee guida nazionali sull'uso delle mascherine per il viso nelle aree comuni, con i direttori locali della sanità pubblica in grado di raccomandare l'uso delle mascherine nei contesti educativi nella loro area solo dove il dipartimento e gli esperti di salute pubblica giudicheranno la misura per essere proporzionato a causa di specifici problemi di salute. Questa è una misura temporanea e i direttori della sanità pubblica continuano a fornire consulenza alle singole strutture che soffrono di focolai.


Qualsiasi introduzione locale di mascherine per il viso deve essere soggetta a revisione di routine e rimossa il prima possibile.


Il ritorno al lavorare in ufficio ora sarà fortemente consigliato abbandonando un pò la routine del lavoro da casa.


Durante tutta la pandemia, il governo ha mantenuto un approccio equilibrato alle misure COVID-19, considerando le libertà degli individui insieme alle preoccupazioni per la salute pubblica del COVID-19. Sebbene il governo sia in grado di rimuovere le restrizioni generali, la prevalenza di COVID-19 è ancora alta con oltre 16.000 persone ricoverate in ospedale in Inghilterra.


Grazie al successo del programma booster, con oltre 30,5 milioni di booster forniti in Inghilterra, la situazione continua a migliorare. Gli ultimi dati dell'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) mostrano che l'assunzione di un richiamo è efficace all'89% nel prevenire il ricovero in ospedale per COVID-19 da due settimane dopo la sua somministrazione ed è efficace dal 65 al 75% contro l'infezione sintomatica da Omicron.


"Le vaccinazioni rimangono la nostra migliore difesa contro il COVID-19" e a dicembre il Primo Ministro ha lanciato un appello nazionale dal titolo Get Boosted Now. Il governo ha raggiunto l'obiettivo di offrire a ogni adulto idoneo un richiamo di richiamo entro Natale e ora più di 4 adulti su 5 (81%) in Inghilterra hanno ricevuto il richiamo. Oltre il 90% delle persone di età pari o superiore a 12 anni ha assunto la prima dose e oltre l'83% la seconda.


479 views0 comments