Covid, NHS: addio alle siringhe, approvata la pillola anti-covid


La prima pillola progettata per trattare i sintomi del Covid è stata approvata dal regolatore dei farmaci del Regno Unito. La compressa, molnupiravir, sarà somministrata due volte al giorno a pazienti vulnerabili a cui è stata recentemente diagnosticata la malattia.


Negli studi clinici la pillola, originariamente sviluppata per curare l'influenza, ha ridotto di circa la metà il rischio di ospedalizzazione o morte. Il Ministro alla salute Sajid Javid ha affermato che il trattamento è stato un "punto di svolta" per i più fragili e immunodepressi.


In una dichiarazione ha affermato: "Oggi è un giorno storico per il nostro Paese, poiché il Regno Unito è ora il primo Paese al mondo ad approvare un antivirale che può essere assunto a casa per il Covid".

Molnupiravir, sviluppato dalle società farmaceutiche statunitensi Merck, Sharp e Dohme (MSD) e Ridgeback Biotherapeutics, è il primo farmaco antivirale per il Covid che può essere assunto sotto forma di pillola anziché iniettato o somministrato per via endovenosa.

Il Regno Unito ha accettato di acquistare 480.000 corsi con le prime consegne previste entro la metà di novembre. Inizialmente verrà somministrato alla popolazione sia vaccinati che non vaccinati attraverso uno studio nazionale, con dati aggiuntivi sulla sua efficacia raccolti prima di qualsiasi decisione di ordinarne altri. Il farmaco deve essere somministrato entro cinque giorni dallo sviluppo dei sintomi per essere più efficace.


Non è chiaro come verrà distribuito dall'NHS. Si pensa che ad alcune case di cura possano essere offerte forniture mentre ad altri pazienti anziani o vulnerabili potrebbe essere prescritto dal loro medico di famiglia dopo essere risultati positivi al Covid.


Il nuovo trattamento prende di mira un enzima che il virus usa per creare copie di se stesso, introducendo errori nel suo codice genetico. Ciò dovrebbe impedirne la moltiplicazione, mantenendo bassi i livelli di virus nel corpo e riducendo la gravità della malattia.

Merck ha affermato che questo approccio dovrebbe rendere il trattamento ugualmente efficace contro le nuove varianti del virus man mano che si evolve in futuro.

Il regolatore del Regno Unito, l'MHRA, ha affermato che la pillola è stata autorizzata per l'uso in persone con Covid da lieve a moderato, e almeno un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie gravi come obesità, vecchiaia, diabete o malattie cardiache.


L'amministratore delegato dell'organizzazione, June Raine, ha descritto il trattamento come "un'altra terapia da aggiungere al nostro arsenale contro il Covid-19. È il primo antivirale approvato al mondo per questa malattia che può essere assunto per via orale anziché somministrato per via endovenosa", ha affermato. Questo è importante, perché significa che può essere somministrato al di fuori di un ambiente ospedaliero, prima che il Covid-19 raggiunga uno stadio grave".

308 views0 comments