Covid, Regno Unito: Johnson conferma lo slittamento del Freedom Day


Durante la conferenza stampa trasmessa in diretta da Downing Street, Boris Johnson ha annunciato che il tanto atteso Freedom Day, previsto per il 21 giugno, è stato rimandata al 19 luglio, dato il continuo aumento dei contagi provocati dalla variante indiana.

Il primo ministro ha dichiarato: "Penso che sia sensato aspettare ancora un po’. Ci fermeremo fino al 19 luglio. Sono fiducioso che non avremo bisogno di più di quattro settimane: è inequivocabilmente chiaro che i vaccini stanno funzionando, ma ora è il momento di allentare l'acceleratore. Abbiamo la possibilità di salvare molte migliaia di vite vaccinando milioni di persone in più".

Johnson ha sottolineato che non verranno imposte nuove restrizioni, retrocedendo con la roadmap governativa, ma che è necessario rimandare l'arrivo della fase 4, in modo da non rischiare di rimettere nuovamente sotto pressione il Servizio Sanitario Nazionale.

Ha inoltre dichiarato che i dati dei contagi verranno riesaminati il 28 giugno, tenendo aperta la possibilità di anticipare l'eliminazione delle restrizioni per il 5 luglio, qualora i tassi di infezione dovessero essere sotto controllo.


Durante la conferenza, il primo ministro ha inoltre comunicato che:

  • continueranno ad avere luogo i matrimoni, con il numero di invitati limitato alla capacità consentita dal luogo in cui si svolgeranno continuando a rispettare l'obbligo relativo al distanziamento sociale;

  • le persone continueranno ad essere incentivate a svolgere il proprio lavoro da casa, qualora possibile;

  • Il regime di furlough terminerà a settembre, come già annunciato dal Cancelliere;

  • la seconda dose del vaccino per gli over 40 verrà anticipata ad 8 settimane dalla prima, e non più 12;

  • da domani avranno il via le vaccinazioni per i giovani di età compresa tra i 23 e i 24 anni.

Chris Whitty e Sir Patrick Vallance hanno affermato che la variante indiana "Delta" sembrerebbe essere fino all'80% più contagiosa, con i tassi di ospedalizzazione stanno aumentando in media del 15% ogni settimana, con un 66% nel Nord Ovest del Paese.

757 views0 comments