Hampshire: sequestrato un campervan a una Donna Italiana e a suo figlio



A Hamble, nell'Hampshire, hanno sequestrato il campervan di una Cittadina Italiana. Al suo interno c'erano i suoi averi.


Loredana Luisi, 55 anni, era tornata nel Regno Unito da due settimane, dopo essere stata in vacanza in Danimarca con il figlio Oscar di 10 anni. La tappa successiva era l'Italia proprio per restituire il furgone dal valore di circa 50.000 euro che aveva noleggiato.



La donna ha dichiarato che inizialmente non sapeva dove fosse il furgone e se lo avessero rubato, o venduto o addirittura distrutto. Si è detta spaventata perché è rimasta bloccata senza possibilità di tornare a casa. Nel giro di poche ore però una società di rimozione veicoli, che ha sequestrato il mezzo, ha rilasciato una dichiarazione, dicendo di essere stata istruita dalla Hamble HMS Property Management Services, in quanto il furgone era lì da due anni e non era tassato. Ha aggiunto inoltre che era stato fatto pervenire un avviso di 28 giorni prima che avvenisse il sequestro.


Loredana ha negato ogni responsabilità, dato che il furgone è in sua custodia soltanto da questa Estate e la società di noleggio si occupa della sua conformità. Anche la Polizia dell'Hampshire le ha confermato che il sequestro è avvenuto per un illecito amministrativo.


Lee Cooper di UK Tort Enforcement Services, azienda che ha rimosso il veicolo, ha poi dichiarato che i residenti della zona e HMS Property Management Services volevano che il veicolo fosse rimosso, perché non in regola. Quindi è stato lasciato un avviso sul veicolo nel quale si contestava l'illecito. Trascorsi 28 giorni, ha spiegato, si procede alla rimozione, vendita o distruzione del mezzo.


La società di noleggio del furgone Luisautocaravan ha dichiarato che non hanno ancora avuto notizie del veicolo e che un avvocato si sta occupando del problema per far valere il loro diritto di proprietà e per rivalersi del danno che la rimozione forzata ha causato alla cliente e all'azienda.


ENGLISH VERSION


HAMPSHIRE: SEIZED A CAMPERVAN TO AN ITALIAN WOMAN AND HER SON


In Hamble, Hampshire, someone seized the campervan of an Italian citizen. Inside there were her belongings.


Loredana Luisi, 55, had been back in the UK for two weeks, having been on holiday in Denmark with her 10-year-old son Oscar. The next stop was Italy to return the van she had rented worth about 50,000 pounds.


The woman stated that she initially did not know where the van was and whether it had been stolen, sold or even destroyed. She said she was scared because she got stuck with no way to get home. Within a few hours, however, a vehicle removal company, which seized the vehicle, issued a statement, saying it had been instructed by Hamble HMS Property Management Services, as the van had been there for two years and was not taxed. They added that a notice of 28 days had been sent before the seizure.


Loredana denied any liability, as the van has only been in her custody since this Summer, and the rental company takes care of its compliance. The Hampshire police also confirmed that the seizure was an administrative offence.


Lee Cooper of UK Tort Enforcement Services, which removed the vehicle, then stated that residents of the area and HMS Property Management Services wanted the vehicle removed because it was not in order. So a notice was left on the vehicle in which the offence was contested. After 28 days, he explained, the vehicle is removed, sold or destroyed.


The italian van rental company Luisautocaravan stated that they have not yet had news of the vehicle and that a lawyer is dealing with the problem to assert their right to property and to recover the damage caused by the forced removal to the customer and to the company.


 


757 views0 comments