top of page

I personaggi famosi che ci hanno lasciato nel 2022. Ecco chi sono

Updated: Dec 31, 2022



Nel corso del 2022 sono venuti a mancare molti personaggi pubblici, che vanno dal mondo del cinema, alla politica. Alcuni di questi sono diventati nel corso del tempo delle vere e proprie icone, che hanno lasciato segni indelebili nel loro campo e in tutti noi.

Sidney Poitier



L'attore di origini bahamensi è diventato un'icona di Hollywood quando i pregiudizi razziali avevano ancora un grosso impatto sulla società statunitense. Il suo talento lo ha portato ad interpretare ruoli importanti in film come "La parete di fango", "La calda notte dell'ispettore Tibbs" e "Indovina chi viene a cena?". Grazie al suo ruolo da protagonista in "I gigli del campo" è stato il primo afroamericano a vincere il Premio Oscar nel 1964.

Monica Vitti



Vitti è stata una delle attrici italiane più famose di sempre. In Italia abile comica, una delle poche donne ad eccellere nel ruolo, nel mondo icona di bellezza, grazie alla proficua collaborazione con il regista Michelangelo Antonioni. In carriera ha vinto numerosi premi, tra cui il Leone d'oro alla carriera al Festival del Cinema di Venezia. Il suo tratto caratteristico era la sua voce roca, che ha conquistato i suoi fan.


Luc Montagnier



Noto virologo e biologo francese, ha scoperto l'HIV nel 1983 assieme alla collega Françoise Barré-Sinoussi. I suoi studi lo hanno portato a vincere nel 2008 il Premio Nobel per la Medicina. Negli ultimi due anni i riflettori si sono accessi su di lui per via delle sue teorie alternative sul Covid-19 e il vaccino contro il virus.


Scott Hall



Impossibile non ricordarsi di lui, una delle leggende del wrestling della WWF, divenuta poi WWE. Sul ring ha dato vita al personaggio del bullo di quartiere, strafottente e sicuro di sè. Molti lo ricordano per le sue faide contro i più grandi wrestler degli anni '80 e '90 e per essere stato al centro delle principali dinamiche di spettacolo della WWE. Nel 2014 è entrato nella WWE Hall of Fame e di nuovo nel 2021 come membro del nWo (new World order), stable formata con Kevin Nash e Hulk Hogan.


Mimi Reinhardt



È stata una segretaria austriaca di origini ebraiche. Durante la fuga, assieme al marito, dal ghetto di Cracovia, è stata arrestate e portata nel campo di concentramento di Plaszow. Data la sua formazione professionale da stenografa riuscì a trovare impiego come segretaria di Oskar Schindler, aiutandolo a salvare numerosi ebrei.


Catherine Spaak



L'attrice belga, naturalizzata italiana, è diventata famosa negli anni '60 per la sua interpretazione al Cinema di ruoli basati sullo stereotipo dell'adolescente ribelle e spregiudicata, come in "Dolci inganni". Nel corso degli anni ha coltivato anche la sua carriera di cantante e ha preso parte a numerosi programmi televisivi di successo, tra cui "Ballando con le stelle".


Vangelis



Forse è il più noto compositore greco dell'era moderna. Ha composto celebri colonne sonore per film di successo, primi tra tutti "Momenti di gloria" e "Blade Runner". La sua carriera si è incrociata anche con quella di Demis Roussos nel gruppo rock Aphrodite's Child. In Italia lo rcordiamo anche per "Hymne", il jingle delle pubblicità del marchio di pasta Barilla.


Ray Liotta



Liotta è uno degli attori più proficui di Hollywood. Ha interpretato tendenzialmente ruoli da antagonista in film drammatici, concedendosi però anche a commedie. Nel corso della sua carriera ha cercato di interpretare sempre ruoli diversi tra loro, per evitare di diventare un vero e proprio caratterista. Grazie al ruolo di protagonista in "Quei bravi ragazzi" di Scorsese si è distinto per il suo carisma, diventando anche un sex symbol.


Ciriaco De Mita



È stato uno dei protagonisti indiscussi della Prima Repubblica in Italia e della Democrazia Cristiana. Ha ricoperto più volte il ruolo di Ministro ed è stato il rivale del leader del Partito Socialista Italiano Bettino Craxi. Nel 1988 diventa Presidente del Consiglio, ma dopo poco più di un anno il suo Governo attraversò una crisi che lo portò alle dimissioni.


Leonardo Del Vecchio



Luxottica, la più grande azienda produttrice di occhiali e lenti, è stata la sua creatura. Nel 2022 la sua azienda conta 80mila dipendenti e 9mila punti vendita. Il fiuto per gli affari lo ha portato ad essere uno dei più grandi imprenditori della Terra, secondo per ricchezza in Italia e 62esimo nel mondo secondo "Forbes".


Shinzō Abe



Abe è stato Primo Ministro del Giappone dal 2006 al 2007 e di nuovo dal 2012 al 2020, il più giovane dal dopoguerra. Ha avuto un alto profilo internazionale, impegnandosi alacremente per incidere nella politica estera e per ritagliare un ruolo strategico per il suo Paese. Purtroppo l'8 Luglio, durante un comizio elettorale, è stato assassinato con due colpi di pistola da un ex-militare, che lo ha ritenuto responsabile di aver diffuso il credo della Chiesa dell'unificazione e di essere quindi colpevole del lavaggio del cervello della madre del suo carnfice.


Ivana Trump



È stata una modella, ma prima di tutto moglie dell'ex Presidente degli Stati Uniti e imprenditore Donald Trump dal 1977 al 1992. Dopo il divorzio dal magnate americano è riuscita a tenerne il cognome dopo una battaglia legale e a costruirsi una carriera sia televisiva, sia imprenditoriale. Ha scritto anche tre libri diventati best seller, il più importante è l'autobiografia "Raising Trump" in cui parla del matrimonio con Donald e della vita famigliare con i loro tre figli.


Olivia Newton-John



Ha cominciato la sua carriera come cantante, riscuotendo un successo stratosferico in tutto il mondo. È rimasta impressa nell'immaginario collettivo per aver recitato in "Grease" al fianco di John Travolta, con il quale ha duettato in "You're the One That I Want", uno dei singoli più venduti di sempre. Nei suoi oltre 50 anni di carriera ha vinto 4 Grammy Award e ha venduto oltre cento milioni di copie. Celebre la sua "Physical" del 1981.


Piero Angela



In molti sono cresciuti con i suoi programmi televisivi, in cui ha spiegato Scienza, Storia e Cultura in generale a milioni di italiani. Ha rivoluzionato da giornalista e divulgatore il modo di fare programmi di divulgazione scientifica, avvicinandosi a quello stile britannico che in Italia mancava. La serie di programmi più nota che ha realizzato sono "Quark" e "Superquark", con tutti gli speciali ad essi connessi.


Michail Gorbaciov



È stato uno dei grandi protagonisti della Storia del '900 nel suo ruolo di Segretario Generale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica. Nel 1990 ha vinto il Premio Nobel per la Pace, visto il suo contributo decisivo alla fine della Guerra Fredda. Le sue politiche di riforma hanno portato alla dissoluzione dell'Unione Sovietica e alla riunificazione della Germania.


Elisabetta II



È stata da Regina alla guida del Regno Unito più a lungo di tutti i suoi predecessori, per poco più di 70 anni, molti dei quali affiancata dal marito, il Principe Filippo. In 70 anni di Regno ha dovuto fare i conti con numerosi eventi, che hanno messo a dura prova il Paese, diventando così nel corso dei decenni un'icona indiscussa sia per i suoi Sudditi, che per il resto del mondo. L'unico a superarla per il regno più longevo della Storia è stato Luigi XIV, il Re Sole. Fino all'ultimo Elisabetta II ha sbrigato le sue mansioni di Capo di Stato, soltanto due giorni prima della morte infatti aveva nominato Primo Ministro la Conservatrice Liz Truss.


Coolio



A farlo entrare nell'olimpo dei migliori rapper della Storia è stato il suo brano "Gangsta's Paradise", grazie al quale ha vinto tre MTV Video Music Awards e un Grammy. Tra gli anni '90 e gli anni '00 ha recitato alcune parti in vari film e serie tv.


Robbie Coltrane