Londra, TfL: disagi nei prossimi giorni a causa sciopero Metro



Le tensioni in corso tra il sindacato dei trasporti RMT e il gestore di servizi di trasporto TfL stanno portando a un nuovo sciopero della Metropolitana di Londra tra Martedì 1 Marzo e Venerdì 4 Marzo.


Le linee saranno interessate da interruzioni dei servizi. TfL con un comunicato rivolto ai passeggeri ha avvertito di prepararsi a forti disagi.


Il comunicato recita:


"Da Martedì 1 a Venerdì 4 Marzo ci aspettiamo che ci siano gravi interruzioni in tutte le linee della Metropolitana. Questo è dovuto all'azione di sciopero RMT. Martedì 1 e Giovedì 3 marzo è molto probabile che i servizi della Metropolitana non funzioneranno, con interruzioni che continueranno per le mattine di Mercoledì 2 e Venerdì 4 marzo.


Ove possibile, i clienti che possono sono incoraggiati a lavorare da casa Martedì 1 e Giovedi 3 Marzo, e di viaggiare nel corso della giornata di Mercoledì 2 e Venerdì 4 Marzo per evitare interruzioni.


Tutti gli altri servizi TfL e National Rail non sono inclusi nello sciopero di RMT, ma i servizi dovrebbero essere molto più affollati del solito e potrebbe essere necessario fare la coda prima di salire a bordo. Se si utilizzano i trasporti delle stazioni servite anche dalla Metropolitana di Londra, è bene controllare prima di viaggiare a causa di possibili chiusure della stazione.


Coloro che arrivano a Londra tramite le stazioni della National Rail o viaggiano nel centro di Londra sono incoraggiati a spostarsi a piedi o ad utilizzare Santander Cycles o e-scooter, poiché gli autobus di queste stazioni saranno più affollati del normale.


Se avete bisogno di viaggiare, si prega di controllare le ultime informazioni sull'esecuzione dei servizi prima di mettersi in viaggio. Viaggia in orari più tranquilli ove possibile. Per le ultime informazioni sul funzionamento dei servizi utilizza la nostra app TfL Go.


Indossare le mascherine non è più obbligatorio sui nostri servizi, ma continuiamo a raccomandare vivamente di indossarne se in grado".


Può essere che alcuni servizi vengano mantenuti, poiché i membri dei sindacati Aslef e TSSA non dovrebbero scioperare. Inoltre, come specificato, i servizi di autobus, treno e tram di Londra continueranno a essere operativi.


Lo sciopero è collegato alle preoccupazioni dei tagli che TfL starebbe pianificando. Tuttavia Andy Lord, direttore operativo di TfL, ha dichiarato con forza che "non abbiamo proposto alcuna modifica alle pensioni o ai termini e condizioni, e nessuno ha o perderà il lavoro a causa delle proposte che abbiamo esposto".


Entrambe le parti si dicono aperte al dialogo e al confronto per scongiurare una crisi.



164 views0 comments