Regno Unito: come e in quali casi è possibile interrompere in anticipo la quarantena?


Attualmente chi viaggia dall'Italia verso il Regno Unito, al momento dell'arrivo è tenuto a rispettare 10 giorni di autoisolamento domiciliare.

In caso di violazione delle regole di quarantena, si potrebbe ricevere una multa fino a £ 10.000.


Il governo britannico ha però previsto due casi in cui è possibile concludere la quarantena con qualche giorno di anticipo.


Per i viaggiatori che arrivano in UK da Paesi inseriti nell'elenco ambra, come l'Italia, è possibile terminare prima la quarantena effettuando un Test to Release.


Esso può essere effettuato dopo 5 giorni di autoisolamento in Inghilterra e, qualora l'esito dovesse essere negativo, permette di terminare la quarantena prima dello scadere dei 10 giorni.

Deve essere prenotato prima della partenza, in modo da inserirne i dettagli nel Passenger Locator Form, altrimenti, se si decide di effettuarlo dopo essere arrivati in UK, sarà necessario compilare un altro Passenger Locator Form.


In questo caso è comunque obbligatorio prenotare ed effettuare i test contenuti nel kit di test per il secondo ed ottavo giorno di quarantena. Anche se il test to realise risulta negativo, è ugualmente obbligatorio effettuare il test l'ottavo giorno dall'arrivo in Gran Bretagna.


È possibile concludere in anticipo il proprio isolamento anche qualora si abbia la necessità di ripartire dal Regno Unito dopo un soggiorno inferiore ai 10 giorni.


In questo caso, sarà necessario autoisolarsi per tutto il periodo di tempo trascorso in UK, effettuando i test del secondo ed ottavo giorno precedentemente prenotati. Essi vanno ordinati anche se si prevede di fermarsi nel Regno Unito per un periodo inferiore agli 8 giorni.


I bambini di tutte le età sono tenuti a rispettare il periodo di quarantena, tuttavia quelli di età pari o inferiore ai 4 anni non sono tenuti a sottoporsi ai test del secondo ed ottavo giorno.


635 views0 comments