Regno Unito, Covid: come cambieranno le regole dopo il 19 luglio


Dopo aver trascorso mesi a sopportare le varie restrizioni imposte a causa dal Covid-19, a partire dal 19 luglio i britannici dovrebbero riacquistare 6 nuove libertà.


La Nazione è in attesa che Boris Johnson annunci l’eliminazione del distanziamento sociale, delle mascherine e dell’obbligo di quarantena al rientro in UK per chi è stato completamente vaccinato.

Vediamo di seguito quali regole ci si aspetta che vengano eliminate a partire dal tanto atteso “Freedom Day”.

MASCHERINE

Boris Johnson ha in programma di abolire le leggi che costringono le persone a coprirsi il volto su autobus e treni, nei negozi e in altri luoghi al chiuso.

Il Primo Ministro vuole rendere libera la scelta di indossare le mascherine, eliminando il rischio di ricevere una multa fino a £ 6.400.


Una fonte ha dichiarato: “Fa tutto parte di un passaggio dall'applicazione della legge al buon senso. Ci saranno alcune linee guida ufficiali che in determinati contesti, come un treno affollato, potrebbero prevedere ancora il dover indossare una mascherina, ma non sarà più obbligatorio. Le persone potranno decidere da sole se coprirsi o meno il viso”.


A tale proposito, un Ministro ha a sua volta dichiarato: “Si tratta di imparare a convivere con il Covid. Questo virus sarà in circolazione per un po' di tempo e con così tanti di noi ora vaccinati, dovremo prendere una decisione su quando indossare le mascherine o meno”.


Tuttavia, Chris Whitty e altri consulenti sanitari ritengono che l’utilizzo delle mascherine dovrebbe continuare oltre la data del 19 luglio.

BOLLE SOCIALI NELLE SCUOLE

L’attuale sistema di bolle introdotto nelle scuole, il quale consiste nel considerare ogni classe separata dalle altre, verrà eliminato e sostituito da dei test giornalieri.


Johnson sembrerebbe pronto ad annunciare che i bambini non dovranno più perdere giorni di scuola se uno studente nella loro classe, o bolla, dovesse risultare positivo al Covid, ma bensì gli alunni e gli insegnanti entrati in contatto con chi è stato contagiato dovranno sottoporsi a dei test rapidi giornalieri.


Tali regole dovrebbero entrare in vigore con l’inizio del nuovo anno scolastico in autunno.


Il segretario all'Istruzione Gavin Williamson ha precedentemente affermato di volere che il sistema delle bolle venga abbandonato "il più rapidamente possibile".

Un ministro ha dichiarato: "Non è giusto vedere persone che si sfregano spalla a spalla negli stadi di calcio, mentre centinaia di migliaia di bambini devono autoisolarsi anche quando risultano negativi al Covid".


DISTANZIAMENTO SOCIALE

Con il 19 di luglio verrà eliminata la regola del distanziamento sociale all’interno dei locali, il che significa che sarà nuovamente possibile accomodarsi al bancone un pub, senza più l’obbligo del servizio al tavolo.


Sarà inoltre nuovamente possibile organizzare e prendere parte ad eventi pubblici di massa e festival.

Il governo è in attesa di ricevere in settimana i risultati delle revisioni da parte della task force sull’utilizzo dei cosiddetti passaporti vaccinali e sul futuro del distanziamento sociale.

VIAGGI E QUARANTENE

Secondo quanto riferito, i britannici completamente vaccinati che rientrano in UK dai Paesi inseriti nella lista ambra non dovranno effettuare il periodo di quarantena attualmente obbligatorio, tuttavia potrebbero dover comunque effettuare un test prima di partire verso il Regno Unito e altri due al rientro.


Fonti governative hanno affermato che si prevede l’utilizzo di e-gate negli aeroporti per limitare le code e facilitare i viaggi per chi ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino contro il Covid-19.

TEST AND TRACE

Il Primo Ministro, anche a seguito delle richieste pervenute dal settore dell’hospitality, sembrerebbe intenzionato a rimuovere il dover scansionare i QR code tramite l’app Test and Trace quando si accede a locali, pub e ristoranti, così da diminuire il numero di britannici costretti a isolarsi tramite l'app NHS.


I capi dell'ospitalità hanno chiesto modifiche all'app Test and Trace lamentando che essa stia portando a carenze di personale e potrebbe finire per scoraggiare le persone dal recarsi nei locali.

Emma McClarkin, amministratore delegato della British Beer and Pub Association, ha affermato che l'app "sta diventando un grosso problema per i nostri pub".


AUTOISOLAMENTO

Tra i piani peri Freedom Day, ci sarebbe l’intenzione di eliminare l’obbligo di autoisolamento a seguito di un contatto con un positivo per chi ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino contro il Covid-19.


Dopo un programma pilota di successo in corso da aprile, i ministri sarebbero pronti a sostituire la regola dell’autoisolamento per coloro che sono stati completamente vaccinati con dei test rapidi giornalieri da effettuare ogni giorno per 10 giorni.