Regno Unito, Economia: Kwarteng ha annunciato la manovra di bilancio contro la crisi



Il nuovo Cancelliere Kwasi Kwarteng ha annunciato alla Camera dei Comuni un piano urgente per combattere la crisi economica che sta colpendo il Regno Unito. La manovra prevede decine di miliardi di sterline di aumento della spesa e di tagli alle tasse.


Il cosiddetto "piano di crescita" introdotto da Kwarteng avrà l'obiettivo di affrontare la crisi del costo della vita, l'inflazione vertiginosa e l'aumento dei tassi di interesse. Molte sono state le misure annunciate dal Cancelliere.


L'imposta sul reddito sarà ridotta: l'aliquota base passerà dal 20% al 19% ad Aprile 2023, anche l'aliquota massima del 45% verrà sostituita con un'unica fascia superiore del 40%. Il previsto aumento dell'imposta sulle società dal 19% al 25% sarà ridotto, mentre l'imposta di bollo sarà ridotta per chi comprerà casa. Il 6 Novembre anche l'aumento della National Insurance, introdotto da Boris Johnson per pagare l'assistenza sociale e consolidare i debiti NHS, sarà annullato. Il costo totale dei tagli alle tasse sarà di 45 miliardi di sterline.


Le intenzioni del nuovo Governo Britannico non si fermano qui. Il Cancelliere alla Camera dei Comuni ha annunciato ulteriori misure tra cui il blocco dell'aumento dei prezzi su birra, vino, sidro e liquori, l'abolizione dei limiti ai bonus dei banchieri, la creazione di nuove zone di investimento con tagli fiscali mirati e leggi di pianificazione meno stringenti, istituzione di piani per accelerare i grandi progetti infrastrutturali, comprese strade, ferrovie e progetti energetici, imposizione di condizioni più restrittive ai sindacati che vogliono scioperare.


Secondo il Governo Truss la manovra aiuterà a rafforzare la crescita economica e ad aumentare conseguentemente le entrate per finanziare i servizi pubblici. Anche se gli esperti temono l'aumento del debito pubblico, visto anche l'aumento dei costi dei prestiti.


Kwarteng nel suo annuncio ha affermato che "la crescita economica non è stata così alta come avrebbe dovuto essere" e che ciò ha "reso più difficile pagare i servizi pubblici". Ha aggiunto che "serve un nuovo approccio per una nuova era, incentrata sulla crescita. [...] Il nostro obiettivo, nel medio termine, è raggiungere un tasso di crescita del 2,5%. E il nostro piano è quello di espandere l'offerta economica attraverso incentivi fiscali e riforme". Il punto focale, secondo il Cancelliere, è che questo approccio garantirà salari più alti, maggiori opportunità e quindi finanzierà i servizi pubblici.


Kwarteng ha infine aggiunto: "Per troppo tempo in questo Paese ci siamo lasciati andare a una lotta per la ridistribuzione. Ora dobbiamo concentrarci sulla crescita, non solo su tasse e spese. [...] Oggi abbiamo tagliato l'imposta di bollo, abbiamo permesso alle aziende di trattenere una parte maggiore del proprio denaro per investire, innovare e crescere, abbiamo tagliato l'imposta sul reddito e la National Insurance per milioni di lavoratori, ci stiamo assicurando il nostro posto in un economia globale ferocemente competitiva con aliquote più basse dell'imposta sulle società e aliquote più basse dell'imposta sulle persone fisiche. [...] Abbiamo promesso di dare la priorità alla crescita. Abbiamo promesso un nuovo approccio per una nuova era. Abbiamo promesso di liberare l'enorme potenziale di questo Paese. Il nostro piano di crescita ha mantenuto tutte queste promesse e altro ancora".


Non è molto convinta il Cancelliere ombra del Labour Party Rachel Reeves, che ha espresso con durezza il suo disappunto, affermando che la dichiarazione di Kwarteng era "l'ammissione di 12 anni di fallimento economico" da parte del Governo e che "Primo Ministro e Cancelliere sono come due giocatori d'azzardo disperati in un casinò".


Molti in queste ore hanno sottolineato il fatto che questo è il più grande taglio delle tasse dal 1972.


ENGLISH VERSION


UK, ECONOMY: KWARTENG ANNOUNCES BUDGET STANCE AGAINST CRISIS


The new Chancellor Kwasi Kwarteng has announced at the House of Commons an urgent plan to fight the economic crisis that is affecting the United Kingdom. The move involves tens of billions of pounds of increased spending and tax cuts.


The so-called "growth plan" introduced by Kwarteng will aim to fight the crisis of the cost of living, soaring inflation and rising interest rates. Many were the measures announced by the Chancellor.


Income tax will be reduced: the basic rate will pass from 20% to 19% in April 2023, the maximum rate of 45% will also be replaced with a single upper band of 40%. The planned increase in corporate tax from 19% to 25% will be reduced, while the stamp duty will be reduced to buy home. On November 6, the increase in National Insurance, introduced by Boris Johnson to pay social security and consolidate NHS debts, will also be cancelled. The total cost of the tax cuts will be £45 billion.


The intentions of the new British government do not stop there. The Chancellor in the House of Commons announced further measures including blocking the price increase on beer, wine, cider and spirits, the abolition of limits to bankers' bonuses, the creation of new investment zones with targeted tax cuts and less stringent planning laws, the establishment of plans to accelerate major infrastructure projects, including roads, railways and energy projects, Imposing more restrictive conditions on unions that want to strike.


According to the Truss Government, the maneuver will help strengthen economic growth and consequently increase revenue to finance public services. Although experts fear the increase in public debt, also given the increase in loan costs.


Kwarteng stated in his announcement that "economic growth was not as high as it should have been" and that this "made it more difficult to pay for public services". He added that "a new approach is needed for a new era, focused on growth. [...] Our medium-term objective is to achieve a growth rate of 2.5%. And our plan is to expand economic supply through tax incentives and reforms". The focal point, according to the Chancellor, is that this approach will ensure higher wages, more opportunities and thus finance public services.


Kwarteng added: "For too long in this Country we have been going to a struggle for redistribution. Now we need to focus on growth, not just on taxes and expenses. [...] Today we cut stamp duty, we allowed companies to withhold more of their money to invest, innovate and grow, we cut income tax and National Insurance for millions of workers, We are securing our place in a fiercely competitive global economy with lower corporate tax rates and lower personal tax rates. [...] We promised to prioritize growth. We promised a new approach to a new era. We promised to unleash the enormous potential of this Country. Our growth plan has kept all these promises and more".


Labour Party Shadow Chancellor Rachel Reeves is not very convinced, saying that Kwarteng’s statement was "the admission of 12 years of economic failure" by the Government and that "Prime Minister and Chancellor are like two desperate gamblers in a casino".


Many in these hours have stressed the fact that this is the biggest cut in taxes since 1972.



 



122 views0 comments