Regno Unito, Governo: le prime dichiarazioni del prossimo Primo Ministro Rishi Sunak



In pochi giorni il Partito Conservatore Britannico ha individuato il suo nuovo leader nella persona di Rishi Sunak, il quale diventerà il prossimo Primo Ministro. I due principali sfidanti Boris Johnson e Penny Mordaunt si sono fatti da parte.


Sono stati giorni intensi per i Tory: un Primo Ministro dimissionario e una lotta interna contro il tempo per individuare il successore non hanno aiutato. Il primo a scendere in campo è stato Rishi Sunak, seguito subito dopo da Penny Mordaunt e dall'inaspettato ritorno di Boris Johnson, dimessosi appena tre mesi fa. Tutti e tre i candidati potevano contare su un degno sostegno, ma poco prima di arrivare al dunque, prima Johnson e poi Mordaunt, si sono fatti da parte, nonostante entrambi si dicessero sicuri di ottenere la quota minima di 100 sostenitori all'interno del 1922 Committee, numeri necessari per poter competere per la leadership. Mentre Johnson ha rinunciato alla candidatura Domenica notte, perché, nonostante avesse superato la quota dei 100 endorsement, non avrebbe voluto in alcun modo spaccare il Partito, Mordaunt ha continuato la sua campagna fino a Lunedì mattina, prima di rinunciare proprio all'ultimo minuto per non aver centrato l'obiettivo dei 100 sostenitori. A quel punto Rishi Sunak, nel pomeriggio di Lunedì 24 Ottobre, è stato nominato per acclamazione leader dal Partito ed è quindi destinato a guidare il Paese in qualità di Primo Ministro.



Sunak ha promesso di lavorare ogni giorno per affrontare le sfide del Regno Unito. Rivolgendosi ai colleghi Conservatori ha detto che "dobbiamo unirci o morire per il nostro Paese" e che l'obiettivo è quello di sanare le fratture interne al Partito, allontanando quindi la possibilità di nuove Elezioni. Nella sua prima dichiarazione pubblica, dal quartier generale del Partito, Sunak ha sottolineato che "il Regno Unito è un grande Paese, ma non c'è dubbio che ci troviamo di fronte a una grande sfida economica". Il nuovo leader ha chiarito che ora sono necessarie stabilità e unità e che sarà la sua priorità riunire il Partito e il Paese, unici modi, secondo lui, per superare le sfide e per costruire "un futuro migliore e più prospero per i nostri figli e i nostri nipoti". Ha infine aggiunto: "Prometto che vi servirò con integrità e umiltà, e lavorerò giorno dopo giorno per il Popolo Britannico".


Il Primo Ministro uscente Liz Truss ha voluto fare le congratulazioni a Sunak per essere stato nominato leader del Partito Conservatore e prossimo Primo Ministro, inoltre ha voluto sottolineare con chiarezza che il collega avrà il suo pieno sostegno.


ENGLISH VERSION


UK, GOVERNMENT: THE FIRST STATEMENTS OF THE NEXT PRIME MINISTER RISHI SUNAK


In a few days the British Conservative Party has identified its new leader in the person of Rishi Sunak, who will become the next Prime Minister. The two main challengers Boris Johnson and Penny Mordaunt stepped aside.


There were intense days for the Tories: a resigning Prime Minister and an internal struggle against time to identify the successor did not help. First on the field was Rishi Sunak, followed by Penny Mordaunt and the unexpected return of Boris Johnson, who resigned just three months ago. All three candidates could count on worthy support, but just before they got to the point, first Johnson and then Mordaunt, stepped aside, despite both being sure to get the minimum quota of 100 supporters within the 1922 Committee, numbers needed to compete for leadership. While Johnson gave up the nomination Sunday night, because, despite having exceeded the quota of 100 endorsements, he would not in any way want to split the Party, Mordaunt continued his campaign until Monday morning, before giving up at the last minute for not having achieved the goal of 100 supporters. At that point Rishi Sunak, on the afternoon of Monday October 24, was nominated by acclamation leader by the Party and is therefore destined to lead the Country as Prime Minister.


Sunak promised to work every day to face the challenges of the UK. Addressing fellow Conservatives, he said that "we must unite or die, and deliver for our Country" and that the goal is to heal the rifts within the Party, thus distancing the possibility of new General Elections. In his first public statement, from the Party headquarters, Sunak stressed that "the United Kingdom is a great Country, but there is no doubt that we face a profound economic challenge". The new leader made it clear that stability and unity are now needed and that will be his priority to bring the Party and the Country together, the only ways, according to him, to overcome challenges and to build "a better, more prosperous future for our children and our grandchildren". He added: "I pledge that I will serve you with integrity and humility, and I will work day in, day out to deliver for the British people".


The outgoing Prime Minister, Liz Truss, congratulated Sunak on being appointed leader of the Conservative Party and next Prime Minister.


 


102 views0 comments