Regno Unito: pubblicata la lista di chi è esentato dal Ping dell'app Test & Trace


Da ieri il Governo Britannico ha diffuso una lista degli ambiti dell'industria e dell'economia i cui lavoratori sono esenti dall'autoisolamento.

Come già noto, dal 16 Agosto non verrà più richiesto l'isolamento a chi ha completato il ciclo vaccinale in caso di contatti con una persona positiva al Covid, ma il Regno Unito in queste ore rischia di fermarsi a causa delle 618.903 persone poste in isolamento a fronte del tracciamento della NHS Covid App. Gli individui attualmente in isolamento sono per lo più lavoratori e il Governo, per evitare di condizionare settori delicati e rallentare il Paese, ha deciso di esentare certe categorie facendole uscire anticipatamente.


I settori comprendono:

Energia;

Nucleare Civile;

Infrastrutture Digitali;

Produzione di Cibo e Beni di Consumo;

Rifiuti;

Acqua;

Medicina Veterinaria;

Chimica (servizi essenziali);

Trasporti (servizi essenziali);

Medicina;

Strumenti Medici;

Beni Clinici di Consumo;

Servizi d'Emergenza;

Dogane;

Difesa (servizi essenziali);

Governo Locale.


La soluzione individuata non è valida per tutti: le aziende o gli enti interessati a richiamare i lavoratori per mancanza di personale devono rivolgersi ai Dipartimenti Governativi del settore specificando il numero di lavoratori che hanno intenzione di reimpiegare, le mansioni che svolgono e l'impatto che l'azienda o ente ha subito a fronte del personale ridotto. Sarà poi una lettera del Governo a comunicare al lavoratore se sarà esentato dalla quarantena e se potrà riprendere le sue mansioni anticipatamente.


La British Chambers of Commerce attraverso il codirettore esecutivo Hannah Essex fa sapere però che anche se è apprezzabile la decisione governativa ci sono molti altri settori in grave difficoltà con gravi riduzioni di personale e che almeno la metà delle società interpellate riferiscono di aver subito un drastico ridimensionamento del personale a causa degli isolamenti. Insomma dopo 16 mesi di contrazione del mercato molte aziende chiedono di poter lavorare più liberamente per rivitalizzarsi.


Preoccupante per esempio è la chiusura di alcune stazioni di servizio targate BP che prevede, al netto dell'aumento di casi di Covid, di restare a corto del 20% del personale a causa dell'autoisolamento.


Il Segretario di Stato per gli Affari Economici, l'Energia e la Strategia Industriale Kwarteng ha commentato la situazione affermando che non bisogna andare nel panico e che lui stesso non sta andando nel panico.

Se si dovessero verificare altre criticità in altri settori il Governo conferma che ci potranno essere alcune estensioni del provvedimento valutando caso per caso.

83 views0 comments