Tamponi, quarantena e documenti: tutto quello che c'è da sapere per viaggiare da e per l'Italia


Dato il continuo aumento dei contagi provocati dalla variante indiana nel Regno Unito, il governo italiano ha deciso di reintrodurre la quarantena per tutti i viaggiatori provenienti dal Regno Unito, inclusi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale e basi britanniche a Cipro.


Vediamo insieme quali sono le regole da seguire per i viaggi tra la Gran Bretagna e l’Italia.


VIAGGIARE DAL REGNO UNITO VERSO L’ITALIA

È necessario sottoporsi ad un test molecolare o antigienico 48 ore prima della partenza, il cui esito negativo dovrà essere mostrato ai controlli. Inoltre, sempre durante le 48 ore precedenti al viaggio, è richiesta la compilazione di un formulario on-line di localizzazione.


Al momento dell’arrivo, a partire dal 21 giugno fino al 30 luglio, sarà necessario autoisolarsi per 5 giorni, al termine dei quali sarà necessario sottoporsi ad un ulteriore tampone.

È fatto inoltre obbligo di comunicare il proprio ingresso nel territorio italiano entro 48 ore prima della della partenza chiamando il numero verde COVID-19 della regione verso la quale si è diretti.

Qualora si arrivi in Italia sprovvisti dell’esito di un tampone, ci si dovrà autoisolare per 10 giorni, sottoponendosi ad un test al termine del periodo di quarantena.


Fino al 30 luglio, se si fa rientro nel territorio italiano dopo aver soggiornato per non più di 24 ore in una località estera distante non più di 60 km dal luogo di residenza, domicilio o abitazione in Italia, non è necessario effettuare il tampone.


Per ulteriori informazioni, è possibile prendere visione dell’ordinanza sottoscritta il 18 giugno 2021 https://www.enac.gov.it/sites/default/files/allegati/2021-Giu/Ordinanza_MdS_18062021.pdf

VIAGGIARE DALL’ITALIA VERSO IL REGNO UNITO

Chi parte dall’Italia diretto verso il Regno Unito, deve sottoporsi ad un test per il Covid-19 nei 3 giorni precedenti alla partenza, compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri e prenotare il kit contenente due test da effettuare il secondo e ottavo giorno dall’arrivo.


Al momento dell’arrivo, è necessario rispettare un periodo di quarantena della durata di 10 giorni, durante i quali ci si dovrà sottoporre ai tamponi contenuti nel kit precedentemente prenotato.

I bambini di età pari o inferiore ai 4 anni sono esentati dall’obbligo di sottoporsi ai tamponi del secondo ed ottavo giorno.


Sottoponendosi al Test to Release, dopo il quinto giorno di quarantena, è possibile terminare la quarantena in anticipo, tuttavia sarà comunque necessario sostenere il test previsto per l’ottavo giorno di quarantena.


È da tenere inoltre presente che, a prescindere dalla durata del proprio soggiorno in UK, è fatto obbligo di acquistare il kit.