TRUFFE: WI-FI E HOTSPOT



Le connessioni Wi-Fi o "hotspot" disponibili pubblicamente sono ottimi per accedere a Internet quando non siamo a casa o al lavoro. Tuttavia, non tutte le connessioni Wi-Fi sono sicure e possono essere utilizzate dai criminali informatici per intercettare i nostri dati. Se ci connettiamo a una rete Wi-Fi disponibile pubblicamente, non sappiamo chi altro è connesso contemporaneamente sulla stessa rete. I nostri dati potrebbero essere intercettati.

Tieniamo presente che se accediamo alle nostre e-mail utilizzando un'app, senza digitare la password, il telefono invierà la nostra password tramite Wi-Fi e potrebbe essere intercettata. Se utilizziamo password automatizzate e non inseriamo manualmente nome utente e password, questi dettagli possono comunque essere intercettati. I criminali informatici possono impostare i propri hotspot Wi-Fi nel tentativo di farci connettere a loro. Per farlo trasmettono una connessione Wi-Fi, di solito chiamandola per esempio "free_wifi" o "coffee_shop_wifi". Se ci connettiamo a questo Wi-Fi, il criminale può acquisire tutti i dati che stiamo inviando.



COME PROTEGGERSI


- Non utilizzare Wi-Fi pubblico per operazioni bancarie online, accesso a e-mail o qualsiasi cosa che coinvolga informazioni personali sensibili. Quando lo facciamo in pubblico, usiamo la nostra connessione 3G, 4G o 5G. I dati passati su queste connessioni sono sempre crittografati.


- Assicuriamoci di connetterci a un hotspot Wi-Fi affidabile, gestito dalla sede in cui ti trovi. Chiediamo al personale in caso di dubbi.


- Utilizziamo una rete privata virtuale (VPN) durante la connessione a una rete Wi-Fi pubblica. Tutti i nostri dati verranno crittografati e quindi se vengono intercettati non saranno leggibili. VPNS può essere scaricate sui dispositivi attraverso gli store dei nostri telefoni.

25 views0 comments

Recent Posts

See All