UK, governo: i 5 punti di Sunak per il G20


Il Primo Ministro Sunak ha tracciato cinque punti fondamentale per la sua politica economica. Cinque punti su cui concentrerà il suo lavoro futuro.


"Innanzitutto, dobbiamo continuare a fornire supporto urgente dove è più necessario nel prossimo inverno. Stiamo aiutando il popolo ucraino mentre la sua infrastruttura nazionale viene attaccata da droni e missili, così come stiamo sostenendo le persone con le loro bollette energetiche in aumento in Gran Bretagna e intraprendendo azioni per prevenire la carestia nelle parti più vulnerabili del mondo.


In secondo luogo, dobbiamo porre fine alla spaventosa arma legata al controllo alimentare da parte della Russia. Sostengo il segretario generale delle Nazioni Unite a mantenere le spedizioni di grano nel Mar Nero e esorto tutti quei paesi che possono produrre più cibo o rilasciare scorte a farlo, al fine di contribuire ad aumentare l'offerta.


Terzo, dobbiamo intraprendere un'azione urgente per proteggere la nostra sicurezza economica e rafforzare la nostra resilienza contro gli attori maligni. Ciò significa proteggere le nostre catene di approvvigionamento e passare rapidamente dalla dipendenza dall'energia di Paesi come la Russia, che cercano di usarla contro di noi. Dobbiamo mostrare agli aggressori autoritari che ci siamo dentro a lungo termine.


In quarto luogo, dobbiamo rimanere totalmente impegnati nella promozione del libero mercato e di un'economia globale aperta in cui le imprese guidano la crescita e il Regno Unito continuerà ad aprire la strada. La nostra prosperità e la nostra sicurezza vanno di pari passo.


Infine, dobbiamo collaborare con i nostri partner – governi, settore privato e istituzioni finanziarie intenzionali – per fornire la stabilità finanziaria e la probità richieste dalla situazione economica internazionale. Ciò significa richiamare coloro che sfruttano il loro potere di prestito per creare trappole del debito nelle economie emergenti e anche affrontare frontalmente le cause dell'aumento dell'inflazione.


Non lasceremo che il nostro futuro economico sia tenuto in ostaggio dalle azioni di uno stato canaglia, e nemmeno i nostri alleati. Invece, staremo con l'Ucraina e lavoreremo per realizzare ogni elemento di questo piano in cinque punti, promuovendo il libero mercato e un'economia globale che sia più forte, più stabile e più resiliente, e che offra un più rapido ritorno alla crescita."


ENGLISH VERSION


Prime Minister Sunak outlined five key points for his economic policy. Five points on which he will focus his future work.


"First and foremost, we must keep delivering urgent support where it’s needed most in the winter ahead. We are helping the people of Ukraine as their national infrastructure is attacked by drones and missiles - just as we are supporting people with their rising energy bills back in Britain and taking action to prevent famine in the most vulnerable parts of the world.


Second, we must put an end to Russia’s appalling weaponisation of food. I am supporting the UN secretary-general to keep grain shipments moving in the Black Sea and urging all those countries who can produce more food or release stockpiles to do so, in order to help increase supply.


Third, we must take urgent action to protect our economic security and bolster our resilience against malign actors. This means securing our supply chains and rapidly transitioning from dependence on energy from countries like Russia, who seek to use it against us. We must show authoritarian aggressors that we are in it for the long haul.


Fourth, we must remain utterly committed to the promotion of free markets and an open global economy in which enterprise drives growth – and the UK will continue leading the way, utilising our Brexit freedoms to pursue free trade agreements around the world. Our prosperity and our security go hand in hand.


Finally, we must work together with our partners – governments, the private sector and intentional financial institutions – to provide the financial stability and probity that the international economic situation demands. That means calling out those who exploit their lending power to create debt traps in emerging economies and also tackling the causes of rising inflation head on.


We will not let our economic future be held hostage by the actions of a rogue state – and nor will our allies. Instead, we will stand with Ukraine and we will work to deliver on each element of this five-point plan, promoting free markets and a global economy that is stronger, more stable and more resilient, and that delivers a faster return to growth."


 


59 views0 comments