Vaiolo delle scimmie: quando la Russia voleva usarlo come arma biologica



Un ex colonnello dell'esercito russo, anni fa, ha rivelato che la Russia ha fatto ricerche almeno fino ai primi anni '90 per utilizzare il vaiolo delle scimmie come arma biologica.


Ken Alibek fu vice capo del programma di armi biologiche fino al crollo dell'URSS nel 1991. Poi si è trasferito negli Stati Uniti e ha deciso di rivelare le ricerche sulle malattie (in particolare il vaiolo) per motivi di guerra.


In un'intervista del 1998 all'American Chemical and Biological Weapons Nonproliferation Project (CBWNP), dichiarò: "Abbiamo sviluppato un programma speciale per determinare quali virus "modello" potrebbero essere usati al posto del vaiolo umano. [...] Abbiamo testato il virus del vaiolo, il virus del vaiolo dei topi, il virus del vaiolo dei conigli e il virus del vaiolo delle scimmie come modelli per il vaiolo. [...] L'idea era che tutto il lavoro di ricerca e sviluppo sarebbe stato condotto utilizzando questi virus modello. Una volta ottenuta una serie di risultati positivi, ci sarebbero volute solo due settimane per condurre le stesse manipolazioni con il virus del vaiolo e per immagazzinare l'agente bellico. [...] Avremmo avuto nel nostro arsenale un virus del vaiolo geneticamente modificato che avrebbe potuto sostituire il precedente". Alibek quell'anno era sicuro che il Ministero della Difesa russo avesse deciso di lavorare con il vaiolo delle scimmie per creare armi biologiche, così il programma non è stato smantellato.


Jonathan Tucker, un ex membro della Commissione Speciale delle Nazioni Unite, diversi anni dopo ha sostenuto la versione di Alibek, ma ha detto alla United Press International che è lontano il punto in cui il vaiolo delle scimmie potrebbe essere usato come arma biologica. Tuttavia molti Paesi hanno scorte moderate di vaccino contro il vaiolo da quando la malattia è stata debellata.


Un ex ispettore delle Nazioni Unite per gli armamenti anonimo in un rapporto ha detto che "non c'è conferma che (il vaiolo delle scimmie) sia trapelato, ma il potenziale esiste" e che "non era difficile contagiarsi con uno dei qualsiasi virus del vaiolo (vaiolo, vaiolo dei cammelli e vaiolo delle scimmie)". All'epoca della relazione, si riteneva che il vaiolo delle scimmie non fosse trasmissibile tra gli esseri umani.


Il Segretario della Salute Sajid Javid Venerdì ha rivelato che ci sono al momento 20 casi di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito e che il Governo ha deciso di fare scorta di vaccini contro il vaiolo come precauzione. Il virus è stato rilevato anche in altri 9 Paesi al di fuori dell'Africa, il Continente in cui i casi sono storicamente concentrati.


ENGLISH VERSION


MONKEYPOX: WHEN RUSSIA PLANNED TO USE IT AS A BIO-WEAPON


A former Russian army colonel years ago revealed that Russia researched using monkeypox as a bio-weapon until at least the early 1990s.


Ken Alibek was deputy chief of the biological weapons programme until the collapse of USSR in 1991. Then he moved to USA and decided to reveal the investigations of diseases (in particular smallpox) for warefare.


In a 1998 interview with the American Chemical and Biological Weapons Nonproliferation Project (CBWNP), he declared: "We developed a special program to determine what "model" viruses could be used instead of human smallpox. [...] We tested vaccinia virus, mousepox virus, rabbitpox virus, and monkeypox virus as models for smallpox. [...] The idea was that all research and development work would be conducted using these model viruses. Once we obtained a set of positive results, it would take just two weeks to conduct the same manipulations with smallpox virus and to stockpile the warfare agent. [...] We would have in our arsenal a genetically altered smallpox virus that could replace the previous one". Alibek that year was sure that Russian Ministry of Defence decided to work with monkeypox to create biological weapons, so the program was not dismantled.


Jonathan Tucker, a former member of the UN Special Commission, several years later backed Alibek's version, but told to United Press International there is still a real far that monkeypox could be used as a bioweapon. However many Countries have moderate stockpiles of smallpox vaccine since the disease was eradicated.


A former anonymous UN weapons inspector in a report said that "there’s no confirmation that (monkeypox) leaked out, but the potential exists" and that "it was not a problem to get any of the orthopox viruses (smallpox, camelpox and monkeypox)". At the time of the report, monkeypox was not thought to be transmissible between humans.


Health Secretary Sajid Javid revealed on Friday that there are now 20 cases of monkeypox in the UK and that the Government decided to stock up on smallpox vaccines as a precaution. The virus was detected also in other 9 Countries outside Africa, the Continent in which cases are historically concentrated.



 


146 views0 comments