Variante Omicron: l'OMS non ha ancora individuato decessi causati dal nuovo ceppo


L'Organizzazione Mondiale della Sanità, visti i timori di eventuali Lockdown in molti Paesi, ha dichiarato che al momento nessuno è morto a causa della variante Omicron del Covid. Ora infatti ben 38 Nazioni hanno segnalato casi del nuovo ceppo. L'OMS ha avvertito che potrebbero volerci settimane per determinare quanto sia infettiva la variante, se causi sintomatologia più grave e quanto siano efficaci i trattamenti e i vaccini.


Nella giornata di Venerdì ha dichiarato di non aver ancora avuto alcuna notizia di decessi legati a Omicron, ma la diffusione della variante ha portato l'organizzazione ad avvertire che metà dei casi di Covid in Europa nei prossimi mesi potrebbero essere legati proprio al nuovo ceppo.


Omicron potrebbe anche incidere sulla ripresa economica globale, proprio come ha fatto Delta, secondo la Direttrice Operativa del Fondo Monetario Internazionale, Kristalina Georgieva. L'esponente del FMI ha sottolineato che: "Anche prima dell'arrivo di questa nuova variante, eravamo preoccupati che la ripresa perdesse un po' di slancio". Ha inoltre riferito che una variante che può diffondersi molto rapidamente può intaccare la fiducia nei mercati.


Ormai anche negli Stati Uniti è stato rilevato il primo caso di Omicron la scorsa settimana. La persona, completamente vaccinata, si trovava in California e aveva recentemente viaggiato in Sud Africa, il Paese in cui la variante è stata identificata per la prima volta. I funzionari sanitari americani hanno affermato che l'individuo è tornato nell'area di San Francisco il 22 Novembre ed è risultato positivo al Covid il 29 Novembre, presentando sintomi lievi.


Anche l'Australia, la scorsa settimana, ha riportato i suoi primi casi di variante Omicron. Le autorità hanno affermato che due viaggiatori stranieri, in arrivo a Sydney, sono risultati positivi alla nuova variante. I due passeggeri facevano parte di un gruppo di altri 14, arrivati ​​in Australia dall'Africa meridionale. Le due persone sono risultate asintomatiche ed erano entrambe vaccinate. Gli altri 12 viaggiatori sono stati messi in quarantena.


Nel frattempo, i timori per un lockdown natalizio sono aumentati, con gli esperti che avvertono che il Covid potrebbe rovinare le Festività per i prossimi cinque anni, fino a quando insomma il virus non si stabilizzerà in modo endemico.


Johnson ha dichiarato con forza che le Feste di Natale non dovrebbero essere cancellate, mentre Oliver Dowden ha esortato gli Inglesi ad andare al pub e ha insistito sul fatto che le persone debbano mantenere la calma e andare avanti.


Gli scienziati osservando l'andamento dei contagi hanno stimando che 1 caso su 300 è causato dal ceppo mutante Omicron. La certezza è che la variante diventerà dominante nel Regno Unito, specialmente tra i non vaccinati.


Christina Pagel, docente di matematica e professoressa di ricerca operativa presso l'University College di Londra, ha dichiarato al The Sun che entro Gennaio la variante dominante sarà probabilmente Omicron e che pare essere più contagiosa della variante Delta, che già sta facendo molta pressione sul Sistema Sanitario del Paese.

144 views0 comments