Viaggi, Consolato: le nuove regole di viaggio tra Italia e Regno Unito



Ecco di seguito un Comunicato del Consolato Generale d'Italia a Londra a proposito delle nuove regole di viaggio per recarsi in Italia e nel Regno Unito.


NORMATIVA SUGLI SPOSTAMENTI TRA L'ITALIA E IL REGNO UNITO


INGRESSI IN ITALIA DAL REGNO UNITO


Con Ordinanza del Ministro della Salute del 22 febbraio 2022 e' stata modificata la normativa relativa agli arrivi in Italia dall'estero. Le disposizioni sotto riportate sono valide dal 1 marzo al 31 marzo 2022, data in cui cessera' lo stato di emergenza.

1. A condizione che non insorgano sintomi da Covid-19, l’ingresso sul territorio nazionale è consentito alle seguenti condizioni:

a) presentazione al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque è deputato a effettuare controlli del digital Passenger Locator Form mediante visualizzazione dal proprio dispositivo mobile oppure in copia cartacea;

b) presentazione al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque è deputato a effettuare controlli di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, o di altra certificazione attestante le condizioni di cui al citato articolo 9, comma 2 (ovvero: certificazione vaccinale o di guarigione da Covid-19 o effettuazione di un test antigenico o molecolare con esito negativo), riconosciuta come equivalente secondo provvedimenti adottati dal Ministero della salute e nei termini di durata stabiliti dai Regolamenti europei vigenti in materia.


2. Solo in caso di mancata presentazione di una delle certificazioni di cui al comma 1, lettera b), si applica la misura della quarantena presso l’indirizzo indicato nel digital Passenger Locator Form, per un periodo di cinque giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.


3. Le certificazioni di cui al presente articolo possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.


4. Gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano non sono soggetti a limitazioni né a obblighi di dichiarazione.


MINORI


I bambini di età inferiore a sei anni sono esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico.


CERTIFICAZIONI VACCINALI - GREEN PASS


Ordinanza del Min. Salute del 29 luglio 2021: (art. 7) i certificati di vaccinazione NHS (in formato cartaceo o digitale) sono riconosciuti in Italia ai fini del Green Pass.


Circolare del Min. Salute del 4 agosto 2021: I cittadini italiani (anche residenti all’estero) e i loro familiari conviventi, indipendentemente dal fatto che siano iscritti al Servizio Sanitario Nazionale o al SASN (Assistenza Sanitaria al Personale Navigante), nonché tutti i soggetti iscritti a qualunque titolo al Servizio Sanitario Nazionale che sono stati vaccinati all’estero contro il SARS-CoV-2 o che sono guariti all’estero da COVID-19, potranno richiedere, se si trovano già sul territorio italiano, il rilascio delle certificazioni verdi COVID-19 per vaccinazione o per guarigione, emesse dalla Piattaforma nazionale-DGC sulla base dei criteri di emissione stabiliti dalla norma di legge, recandosi presso le Aziende Sanitarie locali di competenza territoriale, secondo modalità stabilite dalle Regioni e Province Autonome.


Il QR code della vaccinazione (seconda dose) generato dalla APP NHS (opzione Covid Pass travel) è riconosciuto dall'App Verifica C19 utilizzata in Italia per la fruizione dei servizi (hotel, ristoranti etc.).



Per ulteriori informazioni sul Green Pass si prega di rivolgersi direttamente alle ASL competenti per territorio in Italia.


LINK UTILI


Viaggiare Sicuri, a cura dell'Unità di Crisi della Farnesina.


Digital Passenger Locator Form.


Certificazione verde (Green Pass).


INGRESSO NEL REGNO UNITO DALL'ITALIA


Nei vari link (a fine comunicato ndr) che rimandano al sito del Governo britannico sono presenti anche le indicazioni per chi arriva in Galles, Scozia e Nord Irlanda.


VIAGGIATORI PIENAMENTE VACCINATI

  • non e' piu' necessario effettuare test prima o dopo l'arrivo nel Paese;

  • non e' piu' necessario sottoporsi ad autoisolamento all'arrivo.

VIAGGIATORI NON VACCINATI O CHE NON HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE

  • obbligo di test pre-partenza effettuato entro due giorni prima dall'arrivo nel Regno Unito;

  • obbligo di prenotare un test molecolare (PCR) da effettuare all'arrivo nel Regno Unito.

Tutti i viaggiatori in arrivo nel Regno Unito sono comunque tenuti a compilare il Passenger Locator Form prima di mettersi in viaggio.


Per visualizzare la pagina del sito del Governo britannico sul tema, clicca sul link.


COSA SI INTENDE PER "PIENAMENTE VACCINATO"


Le Autorità britanniche riconoscono come "pienamente vaccinati" coloro che hanno completato il ciclo vaccinale di due dosi o di una dose per i vaccini che ne prevedono solo una. Per ulteriori informazioni si suggerisce un'attenta lettura del link.


Il Passenger Locator Form e' disponibile a questo link.


Per acquistare il kit dei test da effettuare dopo l'arrivo nel Regno Unito e per informazioni sui test disponibili basta cliccare a questo link.


I minori di eta' compresa tra 5 e 17 seguono le indicazioni relative ai viaggiatori pienamente vaccinati.


INGRESSO IN GALLES, SCOZIA E IRLANDA DEL NORD


Si riportano di seguito i link ai siti delle Autorita' gallesi, scozzesi e nord irlandesi:


TRANSITI AEROPORTUALI NEL REGNO UNITO


Per informazioni sui transiti aeroportuali nel Regno Unito che non prevedano l'attraversamento della dogana, si prega di consultare attentamente questo link.


RICONOSCIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI VACCINALI OTTENUTE FUORI DAL REGNO UNITO DA PARTE DELLE AUTORITA' BRITANNICHE


E' anche possibile richiedere all'NHS il riconoscimento delle certificazioni vaccinali emesse da altri Paesi. Per ulteriori informazioni andare su questo link.



612 views0 comments