Viaggi, tamponi: tutto quello che c’è da sapere per viaggiare in sicurezza

Updated: Aug 6


Nonostante il riconoscimento reciproco tra Italia e Regno Unito delle certificazioni vaccinali, per viaggiare rimane in vigore l’obbligo di sottoporsi ad una serie di tamponi diversi a seconda dei casi e delle necessità.


Di seguito vediamo la tipologia di test richiesti, quando e dove effettuarli.


VIAGGIARE DAL REGNO UNITO VERSO L’ITALIA

1. TEST FIT-TO-FLY

48 ore prima della partenza verso l’Italia è necessario sottoporsi ad un test antigenico rapido o molecolare, ottenendo così un certificato Fit to fly che attesta l’esito negativo del tampone.


È possibile effettuarlo presso alcune farmacie, con un costo medio che si aggira tra £70 e £90, oppure affidandosi a delle cliniche private, i cui prezzi vanno da £120 a oltre £200.

Cliccando qui è possibile prendere visione dell’elenco dei provider riconosciuti dal governo britannico.


Anche alcune compagnie aeree ed agenzie viaggi danno la possibilità ai propri clienti di acquistare i test presso delle cliniche convenzionate con loro ottenendo degli sconti.

Cliccando qui è possibile leggere il nostro articolo dedicato, con tutte le informazioni.


2. TEST AL TERMINE DEI 5 GIORNI DI QUARANTENA

A prescindere dal proprio status vaccinale, fino al 30 agosto, in Italia resta l’obbligo di rispettare un periodo di autoisolamento domiciliare di 5 giorni per tutti i viaggiatori provenienti dal Regno Unito inclusi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale e basi britanniche a Cipro).


Al termine del periodo di isolamento è necessario sottoporsi ad un ulteriore test per il Covid-19.

Cliccando qui è possibile prendere visione dei laboratori che effettuano test PCR nelle varie regioni d’Italia.


VIAGGIARE DALL’ITALIA VERSO IL REGNO UNITO

1. TEST FIT-TO-FLY

Entro i 3 giorni precedenti alla partenza verso il Regno Unito, è necessario effettuare ul tampone, il cui esito dovrà essere in lingua inglese.


Cliccando qui è possibile prendere visione dell’elenco delle strutture in Italia che rilasciano il certificato in lingua inglese.


2. DAY 2 TEST

I viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni in UK, UE e USA hanno l’obbligo di prenotare ed effettuare un solo test al secondo giorno dall’arrivo in UK


È necessario dare prova del proprio status vaccinale mediante:

  • Green Pass Europeo

  • Carta CDC per gli Stati Uniti. In questo caso sarà inoltre necessario dare prova della propria residenza negli USA.

Ricordiamo che per i viaggiatori completamente vaccinati è stato eliminato l’obbligo di quarantena.


3. DAY 2 & 8 TEST

Coloro che non hanno completato il ciclo vaccinale, all’arrivo in UK sono tenuti ad effettuare un tampone al secondo ed ottavo giorno, oltre a dover rispettare un periodo di autoisolamento domiciliare di 10 giorni.

I bambini di età pari o inferiore ai 4 anni sono esentati dal sottoporsi a tali tamponi.


Questi tamponi devono essere prenotati prima della partenza verso il Regno Unito ed hanno un costo che varia da £50 a £200 a seconda della struttura.


Cliccando qui è possibile visionare l’elenco delle cliniche che offrono tale servizio.


Ricordiamo che la prenotazione di questi test è obbligatoria, indipendentemente dalla durata del proprio soggiorno in UK.


4. TEST TO RELEASE

È possibile terminare la quarantena in anticipo effettuando il Test to Release il quale, però, non può essere sostenuto prima di 5 giorni dall’arrivo.


Cliccando qui è possibile visionare l’elenco delle cliniche che offrono tale servizio.

<