Viaggi: addio al sistema a semaforo. Nuove regole per viaggiare in Inghilterra

Updated: Sep 19, 2021


Sul sito del governo inglese è stato pubblicato l’ultimo aggiornamento relativo alle regole per i viaggi internazionali.

A partire dalle 4am di lunedì 4 ottobre entrano in vigore le nuove regole che vedono l’eliminazione del sistema a semaforo rosso, ambra e verde, sostituito da un’unica lista rossa contenente alcuni Paesi ed una serie di misure semplificate per gli arrivi in Inghilterra dal resto del mondo, le quali dipenderanno dal proprio stato vaccinale.


Cliccando qui è possibile prendere visione delle regole di viaggio attualmente in vigore e valide fino al 4 ottobre.


ARRIVI DA PAESI NON IN ELENCO ROSSO DAL 4 OTTOBRE (COME L’ITALIA)

COMPLETAMENTE VACCINATI

Le seguenti regole valgono a partire dal 4 ottobre per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni:

  • nell'ambito di un programma di vaccinazione approvato nel Regno Unito, in Europa, negli Stati Uniti o nel programma di vaccinazione del Regno Unito all'estero

  • con un ciclo completo di vaccini Oxford/AstraZeneca, Pfizer BioNTech, Moderna o Janssen da un ente sanitario pubblico pertinente in Australia, Antigua e Barbuda, Barbados, Bahrain, Brunei, Canada, Dominica, Israele, Giappone, Kuwait, Malesia, Nuova Zelanda , Qatar, Arabia Saudita, Singapore, Corea del Sud o Taiwan – è riconosciuta anche la miscelazione tra vaccini a due dosi (Oxford/AstraZeneca, Pfizer BioNTech, Moderna) in questo elenco

  • nell'ambito di una sperimentazione clinica sul vaccino COVID-19 formalmente approvata negli Stati Uniti, in Canada e in Australia e avere una prova di partecipazione (digitale o cartacea) da un ente sanitario pubblico


Prima della partenza verso l'Inghilterra è necessario:

Una volta arrivati in Inghilterra è necessario il secondo giorno di soggiorno sottoporsi al tampone precedentemente prenotato.


A partire dal 4 ottobre, coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino contro il Covid-19 non sono più tenuti ad effettuare un tampone prima della partenza o l’ottavo giorno dall’arrivo in Inghilterra, così come non devono rispettare alcun periodo di quarantena.


È necessario dimostrare il proprio status vaccinale con un documento cartaceo o digitale rilasciato da un ente sanitario pubblico nazionale o statale che includa, come minimo:

  • nome e cognome

  • data di nascita

  • marca e produttore del vaccino

  • data di vaccinazione di ciascuna dose

  • Paese o territorio di vaccinazione e/o emittente del certificato


Qualora sul proprio certificato vaccinale non fossero riportati tutti i dati sopraindicati, è fatto obbligo di rispettare le regole imposte per i non vaccinati o coloro che non hanno ancora completato il ciclo da almeno 14 giorni.


NON COMPLETAMENTE VACCINATI

Le seguenti regole valgono a partire dal 4 ottobre per coloro che:

  • Non si qualificano per le regole imposte per chi ha completato il ciclo vaccinale in quanto non in possesso di tutti i requisiti richiesti

  • Sono parzialmente vaccinati

  • Non sono vaccinati

  • Hanno completato il ciclo vaccinale da meno di 14 giorni

Prima di recarsi in Inghilterra è necessario:


Dopo l’arrivo in Inghilterra è necessario:

  • Rispettare 10 giorni di autoisolamento domiciliare

  • Effettuare i test precedentemente prenotati il secondo ed ottavo giorno dopo l’arrivo in Inghilterra

È possibile terminare la quarantena con qualche giorno di anticipo effettuando il Test to Release dopo 5 giorni dall’arrivo in Inghilterra.


REGOLE PER L’INGRESSO IN UK A PARTIRE DAL PRIMO OTTOBRE

A partire dal primo ottobre per recarsi nel Regno Unito sarà necessario il passaporto: la carta di identità non verrà più accettata.


La carta d’identità continuerà ad essere accettata solo se si è in possesso di pre-settled o settled status.

Cliccando qui è possibile prendere visione di tutti i dettagli.

VIAGGI DA UK VERSO L’ITALIA

Come riportato dall’ordinanza del 28 agosto 2021, fino al 25 ottobre sono in vigore le regole sotto indicate per gli ingressi in Italia dal Regno Unito.


Prima della partenza è necessario:


Al momento dell’arrivo è necessario presentare, oltre all’esito negativo del tampone effettuato prima della partenza, la prova del completamento del ciclo vaccinale.


Qualora non si sia in possesso dell’esito negativo di un tampone e del certificato di completamento del ciclo vaccinale, è fatto obbligo di rispettare un periodo di autoisolamento domiciliare di 5 giorni, con obbligo di tampone al termine.


Per quanto riguarda i minori, da 0 a 17 anni sono esentati dall’obbligo di quarantena qualora viaggino accompagnati da genitori a loro volta esentati, tuttavia a partire dai 6 anni devono sottoporsi a tampone antigenico o molecolare prima della partenza.


Sono esenti dall’obbligo di tampone pre partenza e presentazione di certificazione vaccinale:

  • equipaggio dei mezzi di trasporto

  • personale viaggiante

  • lavoratori frontalieri in ingresso e in uscita dal territorio nazionale per comprovati motivi di lavoro e per il conseguente rientro nella propria residenza, abitazione o dimora

  • alunni e studenti per la frequenza di un corso di studi in uno Stato diverso da quello di residenza, abitazione o dimora, nel quale ritornano ogni giorno o almeno una volta la settimana

  • chiunque transiti, con mezzo privato, nel territorio italiano per un periodo non superiore a 36 ore, con l'obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di isolamento fiduciario di 5 giorni presso l’indirizzo indicato nel dPLF e di effettuare un test molecolare o antigenico al termine dell’isolamento

  • chiunque faccia ingresso in Italia per un periodo non superiore alle 120 ore per comprovate esigenze di lavoro, salute o assoluta urgenza, con l'obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di isolamento fiduciario per 5 giorni presso l’indirizzo indicato nel dPLF e di effettuare un test molecolare o antigenico al termine dell’isolamento

  • chiunque rientri nel territorio nazionale a seguito di permanenza di durata non superiore a 48 ore in località estere situate a distanza non superiore a 60 km dal luogo di residenza, domicilio o abitazione, purché lo spostamento avvenga con mezzo privato

  • chiunque permanga per una durata non superiore alle 48 ore in località del territorio nazionale situate a distanza non superiore a 60 km dal luogo estero di residenza, domicilio o abitazione, purché lo spostamento avvenga con mezzo privato.


ARRIVI DA PAESI IN ELENCO ROSSO DAL 4 OTTOBRE

Le seguenti regole sono valide per coloro che si recano in Ingh da un Paese inserito nell’elenco rosso, sia che essi siano:

  • Completamente vaccinati

  • Parzialmente vaccinati

  • Non vaccinati

Se si ha soggiornato in un Paese in elenco rosso nei 10 giorni precedenti la partenza verso il Regno Unito, l’ingresso è consentito soltanto se si è cittadini britannici o irlandesi o se in possesso del diritto di risiedere in UK.


Prima della partenza verso l'Inghilterra è necessario:

  • Effettuare un test Covid-19 nei 3 giorni precedenti la partenza

  • Prenotare un pacchetto di soggiorno obbligatorio presso un covid hotel della durata di 10 giorni (nel costo sono inclusi i test obbligatori da effettuare il secondo ed ottavo giorno di isolamento)

  • Compilare il Passenger Locator Form nelle 48 ore precedenti la partenza

All’arrivo in Inghilterra è fatto obbligo di rispettare un periodo di autoisolamento presso un covid hotel.

2,112 views0 comments