Viaggiare in Europa: ecco le regole Stato per Stato


In attesa dell'attivazione del Green Pass Europeo, prevista per il 1 luglio, vediamo insieme qual è la situazione dei vari stati e le regole attualmente in vigore in merito ai viaggi internazionali.


FRANCIA

Attualmente per entrare in Francia viene richiesto l'esito di un tampone effettuato 72 ore prima della partenza. Il ministro dei Trasporti francese Jean-Baptiste Djebbari, però, ha annunciato che dal 9 giugno sarà consentito l'ingresso a tutti i cittadini europei vaccinati contro il coronavirus, senza più l'obbligo di effettuare un test anti-Covid.


Il Paese ha deciso di suddivide i vari Paesi esteri in 3 diverse categorie di viaggio. Sarà sufficiente il vaccino per le Nazioni inserite nell'elenco verde (tutta l'Europa ad eccezione della Gran Bretagna, l'Australia, la Corea del Sud e Israele).

Continuerà ad essere necessario il tampone per i Paesi arancioni, mentre per le Nazioni rosse in cui sono elevati i tassi di contagio, come il Sudafrica, l'India o il Brasile, sarà necessario un periodo di quarantena.


GRECIA

A tutti i viaggiatori viene richiesta la compilazione di un modulo entro le 23:59 del giorno precedente l’arrivo. Per evitare la quarantena, bisogna dimostrare di essere stati vaccinati contro il Covid-19, avendo ricevuto la seconda o prima dose da almeno 14 giorni.

I vaccini accettati sono: Pfizer BioNtech, Moderna, Astra Zeneca/Oxford, Novavax, Johnson &Johnson/Janssen, Sinovac Biotech, Gamaleya (Sputnik), Cansino Biologics, Sinopharm.

In alternativa è necessario mostrare l'esito negativo di oppure di un test molecolare effettuato entro le 72 ore prima dell’ingresso, esclusi i bambini di età inferiore ai 5 anni. È valida come dimostrazione della propria immunità un certificato di guarigione dal Covid negli ultimi 9 mesi rilasciato da un’autorità pubblica o da un laboratorio certificato.

SPAGNA

È necessario compilare un modulo di controllo sanitario prima dell'arrivo e tutti i viaggiatori di età superiore ai 6 anni devono sottoporsi ad un test anti-Covid 72 ore prima dall'arrivo. Il certificato viene riconosciuto solamente in spagnolo, inglese, tedesco o francese, oppure essere accompagnato da una traduzione in spagnolo effettuata da un organismo ufficiale.


AUSTRIA Per accedere al Paese viene richiesto di registrarsi in vista della partenza. È inoltre necessario effettuare un test molecolare entro 72 ore dall'arrivo o un test rapido entro le 48 ore, con certificazione in lingua inglese o tedesca. Infine viene richiesto un certificato di vaccinazione, valido solamente se sono trascorsi 22 giorni dalla prima dose e non più di 9 mesi dalla seconda, o in alternativa una prova di guarigione.

IRLANDA

Viene richiesta la compilazione del modulo "Covid-19 Passenger Locator", oltre ad una quarantena di 14 giorni.

CROAZIA

È necessario compilare un modulo online per la localizzazione dei passeggeri. Inoltre, che proviene da zone non classificate come verdi, come ad esempio l'Italia, possono evitare la quarantena presentando: un test molecolare negativo effettuato entro 72 ore dall'arrivo o un test rapido entro 48 ore; un certificato di vaccinazione completa, con la seconda dose avvenuta non meno di 14 giorni prima; un certificato di guarigione dal Covid.

PAESI BASSI

Al di sopra dei 2 anni di età è sufficiente mostrare l'esito negativo di un test molecolare effettuato 72 ore prima della partenza.


REGNO UNITO

I viaggi internazionali sono classificati in base a tre colori: Verde, Giallo o Rosso. Tutti i viaggiatori sono tenuti a fare un test pre-partenza tre giorni prima di arrivare nel Regno Unito e a compilare un formulario online 48 ore prima. Sono inoltre previsti 10 giorni di quarantena domiciliare per i Paesi ambra o presso un covid hotel per i Paesi rossi.

BRASILE, INDIA E RUSSIA

È consentito l'accesso solo per motivi di lavoro, studio, rientro alla residenza o salute.

STATI UNITI

È vietato l'ingresso ai cittadini stranieri che, nei 14 giorni precedenti, siano stati in un Paese dell'area Schengen, inclusa l'Italia.


TUNISIA

Per tutti i viaggiatori di età superiore ai 12 anni è richiesto l'esito di un tampone effettuato 72 ore prima della partenza, oltre a dover scaricare l’applicazione per cellulari "E7mi" o collegarsi al sito https://app.e7mi.tn/language prima del viaggio, dove compilare il modulo per la sorveglianza sanitaria e l’impegno a sottoporsi all’autoisolamento volontario di 7 giorni. Tale modulo deve essere consegnato stampato e firmato all’ingresso in Tunisia.

È esentato dall’obbligo di tampone e auto-isolamento: chi è già completamente vaccinato e munito di certificato di vaccinazione con QR code; chi ha contratto il virus non oltre le 6 settimane prima dell’inizio del viaggio, ed hanno un certificato medico come prova.

Se all'arrivo si risulta positivi al virus, si verra1 condotti presso un centro di quarantena.

TRANSITO ATTRAVERSO PIÙ PAESI

Se ci si reca nel Regno Unito attraversando altri Paesi, è necessario seguire le regole previste per l'ingresso da tali Paesi, sia che vi si abbia soggiornato o soltanto attraversato con delle brevi soste (fermata di transito).


Una fermata di transito è una fermata dove i passeggeri possono salire o scendere dal mezzo di trasporto che si sta utilizzando per il viaggio. Può applicarsi a navi, treni o voli. Il biglietto dovrebbe mostrare se una fermata è una fermata di transito.


Le regole di un Paese o territorio in cui si effettua una fermata di transito potrebbero essere applicate se:


  • Salgono nuovi passeggeri

  • Noi stessi o qualcun altro con cui viaggiamo scende ed entra in contatto con altre persone per poi risalire a bordo

Nel caso in cui non si verifichino tali situazioni, le regole imposte per i Paesi attraversati non vengono applicate.


Se si transita attraverso un Paese inserito nella lista ambra o rossa con un veicolo privato o pullman, è necessario rispettare le regole d’ingresso imposte all’arrivo in Gran Bretagna, anche se non si effettuano soste durante il viaggio.


È necessario riportare sul proprio modulo di localizzazione dei passeggeri i Paesi attraversati.


Chi arriva in Italia transitando attraverso i Paesi inseriti nell'Elenco C nei 14 giorni precedenti all'arrivo sul territorio Nazionale, devono compilare un formulario on-line di localizzazione e presentare la certificazione verde Covid-19, da cui risulti di essersi sottoposti nelle 48 ore precedenti all'arrivo ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone e risultato negativo.

Sono esentati dall'autoisolamento i viaggiatori che transitano in Italia con un veicolo privato per meno di 36 ore. Sono esentati dall'autoisolamento anche coloro che viaggiano per lavoro, salute o assoluta necessità, per meno di 120 ore.

746 views0 comments